A Ovest di Thule (ANUNNAKI - Narrativa ebook)

“Ma Colombo è stato veramente il primo a varcare l’Atlantico?” alla domanda, sono state date dalla storia e dall’archeologia diverse risposte. Oggi sappiamo che prima di lui i vichinghi e probabilmente anche altri popoli dell’antichità misero piede in quella terra che noi chiamiamo America.
Ma i romani, che cosa sapevano dell’altra sponda di questo mare e delle terre che si estendevano a ovest di Thule, tradizionalmente considerata l’ultima terra protesa verso il tramonto? Ben poco, si direbbe, eppure, scandagliando bene le poche fonti rimaste su questo insidioso e sfuggente argomento, si sarebbe portati a dire invece che qualcosa avevano saputo, o almeno intuito. Forse qualche “navigatore involontario” ebbe la ventura di riportare agli scettici abitanti del Mediterraneo scampoli di una incredibile verità?
Il romanzo A ovest di Thule racconta la vicenda di Publio Valerio Hirpus, nobile romano di parte pompeiana, che per sfuggire alla persecuzione dei cesariani sceglie la via di fuga più insolita e rischiosa: il braccio di mare che separa la Spagna dalle mitiche Isole Fortunate. Ma anche i suoi implacabili nemici non temono di sfidare le acque del Padre Oceano, e la caccia continua, spingendo la nave Iside ed il suo equipaggio dove nessun europeo era mai giunto: l’Orbis Novus, il Nuovo Mondo...

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Alberto Costantini

Le astronavi di Cesare (ANUNNAKI - Narrativa ebook)

Le astronavi di Cesare (ANUNNAKI - Narrativa ebook) di

Un attentato, i pugnali degli assassini, una vittima. Tutto sembra finire qui. O forse no: qualcosa sta rifluendo nel corpo ormai esangue di Gaio Giulio Cesare. E l’uomo più potente di Roma si risveglia in un mondo incomprensibile, sopra un letto dalle lenzuola troppo pulite, dove uomini e donne in camice bianco gli rivolgono domande di cui non comprende il significato. Il condottiero romano è...