Le sorelle boreali

Da una Russia che è paese di eterni crepuscoli e di aurore boreali arrivano in Italia cinque sorelle e nel paese "del sole, ma anche quello della notte" si incrociano i destini di tanti popoli diversi, sottoposti alla leggi del denaro e alla pratica del raggiro e della truffa.
In una favolosa villa veneta ereditata dalla bisnonna, le cinque sorelle riescono tuttavia a creare un nuovo mondo felice, retto dalla grazia e dominato dall'arte e dall'amore. C'è in loro la volontà di resistere, di opporsi al disfacimento esterno con la forza che deriva dall'armonia e dalla bellezza. Ma proprio per difendere questo loro nuovo regno le sorelle dovranno passare, ognuna a suo modo, attraverso il buio dalla notte, qui rappresentato da uno dei templi moderni del piacere, la discoteca.
E oltre la discoteca c'è poi la realtà squallida della prostituzione, e l'esperienza dolorosa dell'ospedale psichiatrico.
Mai Sgorlon è stato così attento a descrivere gli spazi dove si muove il presente, con i suoi ritmi forsennati e vertiginosi. Affrontando un tema duro come quello dell'immigrazione, dei clandestini, dello scontro di razze, è riuscito a dipingere un grande affresco dei giorni nostri.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Carlo Sgorlon

La malga di Sîr

La malga di Sîr di

Nel Friuli sconvolto dall'ultima guerra, tra faide, vendette politiche e risentimenti etnici, solo una donna, Marianna Novak, ha saputo conservare la sua umanità e la forza di opporre l'amore all'odio.

La tredicesima notte

La tredicesima notte di

Monterosso, improbabile paese del Friuli a ridosso delle montagne, è da sempre il luogo delle streghe, dei portenti, dei fatti strani. Qui nasce e cresce Veronica Castenetto, donna magica, dotata di poteri ipnotici, capace di sentire voci strane, di avere chiaroveggenze, intuizioni, visioni di eventi remoti, persino esaltazioni mistiche. Tuttavia la sua naturalità fa di lei una donna semplice, ...

Il processo di Tolosa

Il processo di Tolosa di

Tolosa, 1939. Un giovane professore universitario di storia, Louis Dagobert Plantard de Lorraine, è accusato di aver ucciso il franco-argentino Serge Enriquez, in possesso di informazioni compromettenti sul passato di sua moglie Irene. Nel processo, tutto indiziario, il giovane è condannato, ma durante il trasferimento in carcere viene salvato dai membri di un'associazione segreta, i Priori di ...

Il velo di Maya

Il velo di Maya di

Jacopo d'Artegna è un musicista geniale che prova sulla propria pelle, attraverso una serie di avventure felici e infelici, tutte le combinazioni che derivano dal rapporto tra pensiero, musica ed eros. Nella sua vita fortuna e sfortuna si inseguono incessantemente, come se una presenza demoniaca combattesse con una benefica forza riparatrice. Jacopo sperimenta la musica in mille forme, da quell...

Il patriarcato della luna

Il patriarcato della luna di

Questo romanzo esuberante e severo racconta la storia di Regina, Ida, Ermanno, Noemi, Jack il Nero, Johannes. E soprattutto la storia di Morvan, che da bambino esplora i segreti di un vecchio mulino e da adulto usa la scienza per trasformare i sogni in realtà. Intrecciando fatti veramente accaduti ad altri che, forse, nascono solo dall'immaginazione, attraverso la vita di Morvan Carlo Sgorlon r...

La poltrona

La poltrona di

La solitudine in un paesino di provincia opprime Giacomo Cojaniz, insegnante di lettere alla ricerca di una svolta esistenziale. Si propone di realizzare un importante progetto tramite il quale uscire dalla mediocrità della propria esistenza ma una serie di incidenti, veri o inconsciamente provocati, ne impedisce e rimanda continuamente l¿inizio.Cronaca di una nevrosi, la narrazione segue le in...