Margini: Antologia provvisoria di parole e mutevoli sensi

“Margini” è una fotografia provvisoria del paesaggio scarno, essenziale del mio cuore attuale. Come una creatura indifesa, minima, l’ho accolta tra le braccia e l’ho cullata, fino a che non ha imparato a camminare sulle sue gambe. Per quanto imperfetta, non potrebbe essere diversa da qual è ora: nuda, limpida nella sua identità.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo