La vecchia scortecata: da Lo cunto de li cunti overo Lo trattenimiento de' peccerille de Gian Alesio Abbattutis

Tratto da Lo cunto de li cunti di Giambattista Basile, La vecchia scortecata è una delle tre fiabe in lingua originale scelte da Matteo Garrone per il film Il racconto dei racconti (2015). Napoli all’inizio del Seicento: Basile è alla corte napoletana del Viceré spagnolo, è un cortigiano che organizza feste e mascherate, che fa l’amministratore e lo scrivano quando serve, che compone musica e versi celebrativi. Ma soprattutto scrive opere, favole in «lingua napolitana». Da qui ha origine Lo cunto de li cunti overo Lo trattenimiento de’ peccerille de Gian Alesio Abbattutis (1634-1636), opera postuma che raccoglie il mondo incantato e concretissimo delle cinquanta favole di Giambattista Basile.

La vecchia scorticata contiene tutti (o quasi) i temi e i toni del «gran Basile». Curioso ironico divertente è il lifting escogitato dalla prima vecchia per apparire giovane, anche se al buio, e la tentata operazione di chirurgia estetica (finita male) della seconda vecchia.

La traduzione è fedele al testo, soprattutto nell’impianto sintattico, proponendosi di rimandare il lettore all’opera originaria, con i suoi ritmi ternari (o multipli), con le sonorità, le invenzioni lessicali, le metafore inaudite, con il gusto per la comunicazione interpersonale, la raffinatezza stilistica, la rappresentazione sensuale e grottesca. Per chi ama Napoli, per chi la conosce o per chi spera di venirla a visitare, la lettura delle favole di Basile può essere un prezioso vademecum, una mappa di parole e d’immagini tramata di metafore ardite e carnalissime.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Giambattista Basile

La gatta Cenerentola e altre fiabe

La gatta Cenerentola e altre fiabe di

Traduzione di Michele Rak Quella tratta dal Cunto de li Cunti (1634-36) è la più antica versione del tradizionale racconto di Cenerentola, che ha poi ispirato Perrault e i fratelli Grimm. La giovane Zezolla, figlia di un principe, viene indotta dalla propria istitutrice a uccidere la matrigna, che sempre si è mostrata crudele con lei. Quando il padre decide di prendere in moglie la...

La pulce, la cerva e la vecchia scorticata: Tre fiabe da Lo cunto dei li cunti

La pulce, la cerva e la vecchia scorticata: Tre fiabe da Lo cunto dei li cunti di

Era tempo che Lo cunto de li cunti approdasse al grande cinema. Troppo forte è la suggestione dei personaggi, dei luoghi e delle storie di questo vero e proprio scrigno dell’arte di raccontare, che dalla corte napoletana del Seicento irradia tutta la sua luce su ogni genere di fiaba e di novella dei secoli successivi. Il genio letterario di Giambattista Basile aveva concepito la sua costruzione...

Lo cuntu de li cunti - Il Racconto dei Racconti (Emozioni senza tempo)

Lo cuntu de li cunti - Il Racconto dei Racconti (Emozioni senza tempo) di

Lo cunto de li cunti è una raccolta di cinquanta fiabe in lingua napoletana scritte fra il 1634 e il 1636 a Napoli. Le cinquanta fiabe sono collocate in una cornice che segue il modello del Decameron di Boccaccio, anche se il linguaggio e i temi trattati sono diversi. Nonostante l’opera sia scritta con lo stile delle fiabe, è destinata a un pubblico adulto. Il testo è preceduto da una raccolta...

Tre fiabe dal «Cunto de li cunti» (Il racconto dei racconti): I racconti da cui è tratto il film di Matteo Garrone

Tre fiabe dal «Cunto de li cunti» (Il racconto dei racconti): I racconti da cui è tratto il film di Matteo Garrone di

TRE FIABE DAL «CUNTO DE LI CUNTI» CHE HANNO ISPIRATO IL NUOVO GRANDE FILM DI MATTEO GARRONE IN CONCORSO AL FESTIVAL DI CANNES 2015 CON SALMA HAYEK, VINCENT CASSEL E TOBY JONES. Il volume contiene i racconti: La pulce – La cerva fatata – La vecchia scorticata . Scritto in una lingua teatrale, a Napoli, in piena età barocca, Lo cunto de li cunti (Il racconto dei racconti) ebbe un successo...