Orgoglio e pregiudizio

Compra su Amazon

Orgoglio e pregiudizio
Autore
Jane Austen
Editore
Invictus Editore
Pubblicazione
26 giugno 2015
Categorie
Orgoglio e pregiudizio (Pride and Prejudice) è uno dei più celebri romanzi della scrittrice inglese Jane Austen, pubblicato il 28 gennaio 1813. Il romanzo ha come temi principali (che danno il titolo all'opera) l'orgoglio di classe del signor Darcy e il pregiudizio di Elizabeth Bennet nei confronti di quest'ultimo. La trama si concentra sulle vicende della famiglia Bennet, composta dai signori Bennet e dalle loro cinque figlie: Jane, Elizabeth (per gli amici Lizzy), Mary, Catherine (detta anche Kitty) e Lydia. L'obiettivo rimasto alla signora Bennet, vista la mancanza di un figlio maschio che possa ereditare la loro tenuta di Longbourn nell'Hertfordshire, è quello di vedere sposata almeno una delle sue figlie prima possibile. La signora Bennet è una donna frivola mentre il signor Bennet è un uomo intelligente, sarcastico e imprevedibile. È tuttavia affezionato a Jane e soprattutto ad Elizabeth, ragazza di carattere assennato e ragionevole.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Orgoglio e Pregiudizio vs Orgoglio e Pregiudizio e Zombie | a cura di AnaëlleStamberga d'Inchiostro

Un capolavoro e una versione rivisitata. In questo Tea time è ora di mettere a confronto Orgoglio e Pregiudizio ed Orgoglio e Pregiudizio e Zombie. Entrambi dei romanzi che ci resteranno impressi per molto tempo, ma cos’è che li rende unici? Continua…

Piace a 0 persone

Registrati o Accedi per rispondere.

Altri libri di Jane Austen

Emma (Evergreen)

Emma (Evergreen) di

Romanzo che narra le vicende della ventenne Emma Woodhouse, il cui hobby risulta quello di intrecciare flirt e combinare matrimoni, non sempre però con esiti fortunati. Libro in lingua originale inglese con traduzione in italiano.

Orgoglio e pregiudizio (Grandi classici)

Orgoglio e pregiudizio (Grandi classici) di

La vanità e le debolezze della vita di provincia fanno da sfondo a un delle più belle storie d'amore della letteratura.Pubblicato a Londra, da T. Egerton, nel 1813In provincia non succede mai molto, e l’arrivo di due scapoli giovani e benestanti è un avvenimento. Specialmente in una casa con ragazze in età da marito e di scarsi mezzi, come sono le cinque sorelle Bennet. Eppure, fin dal primo in...

Orgoglio e pregiudizio

Orgoglio e pregiudizio di

Mnamon fin dall'inizio ha deciso di non pubblicare i classici della letteratura, italiana o straniera, che ciascuno può procurarsi altrove, navigando in Internet.Perché dunque questa eccezione?La decisione è motivata dall'assoluta originalità della traduzione, arricchita da note che integrano in modo completo il testo, non trascurando alcuna occasione per fornire al lettore le chiavi corrette d...

I Watson ed Emma Watson (Narrativa)

I Watson ed Emma Watson (Narrativa) di

Era il 1803 quando Jane Austen mise mano alla stesura di un romanzo che non avrebbe mai trovato compimento e sarebbe stato pubblicato per la prima volta solo nel 1871, a cura del nipote dell'autrice, James-Edward Austen-Leigh, il quale lo intitolò I Watson. Un'opera che gli amanti della grande scrittrice avrebbero sempre desiderato leggere per intero, avendo tutte le caratteristiche delle sue o...

Emma (BUR GRANDI ROMANZI)

Emma (BUR GRANDI ROMANZI) di

È un errore considerarela scrittura elegantee razionale di Jane Austen comeuna conversation piece. La Austen èuna scrittrice politica. Però sotto lerighe. La misura dei suoi dialoghicontiene una forza sovversiva: Emma è un romanzo sulla manipolazionedegli altri, sul potere che ci vuole asua immagine e somiglianza. Ma allostesso tempo (e qui si vede la grandenarratrice) è la storia di una donnas...

Mansfield Park (BUR CLASSICI MODERNI)

Mansfield Park (BUR CLASSICI MODERNI) di

Fanny Price è diversa da tutte le altre eroine di Jane Austen: nonha il senso dell’umorismo di Elizabeth Bennet né la frivolezzadi Emma, e nemmeno la consapevolezza di Elinor Dashwoodo l’irruenza di sua sorella Marianne. Fanny è tutta buon senso,umiltà, riservatezza e vulnerabilità. È il personaggio più passivodel romanzo, eppure dal punto di vista dell’azione morale, Fannyè la più attiva perch...