Il colonnello Chabert (Emozioni senza tempo)

La 'commedia umana': tutti i romanzi e i personaggi di Balzac sarebbero stati fusi in un'unica opera, dando vita a nuove vicende e nuovi libri, in un quadro d'insieme che avrebbe formato una delle più imponenti, credibili e qualificate testimonianze dei costumi e della società transalpina della prima parte dell'Ottocento. 'Il colonnello Chabert' fa parte di questa imponente opera, pubblicato inizialmente nel 1832 e incentrato sulla figura di un ufficiale napoleonico. Costui, dato per disperso dopo la battaglia di Eylau, torna a Parigi dopo enormi disavventure per riprendere possesso della propria identità, ma dovrà scontrarsi contro l'indifferenza e gli interessi di una società che lo ha cancellato e dimenticato. Uno dei drammi più violenti e passionali del maestro del romanzo realista, toccante e immediato come può essere solo una vicenda che approfondisce le dinamiche dell'avidità verso il denaro e il nuovo arrivismo parigino all'epoca della Restaurazione. La figura chiave, incarnata dalla ex moglie di un colonnello, è quella di una donna che calpesterà ogni elementare diritto umano. Tra le opere più credibili e sentite di Balzac, non mancherà di toccarvi il cuore. All'interno - come in tutti i volumi Fermento - gli "Indicatori" per consentire al lettore un agevole viaggio dentro il libro.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo