La confessione (Emozioni senza tempo)

Compra su Amazon

La confessione (Emozioni senza tempo)
Autore
Lev Tolstoj
Editore
Fermento
Pubblicazione
19 giugno 2015
Categorie
Trattato autobiografico pubblicato nel 1882 in una Russia particolarmente rigida dal punto di vista del pensiero religioso, fu immediatamente sequestrato perché ritenuto blasfemo. Soltanto due anni dopo venne divulgato liberamente, in Svizzera. Il testo è interessante perché Tolstoj in queste pagine nega in maniera assoluta i sacramenti e si scaglia apertamente contro la chiesa organizzata, ritenuta come il nemico numero uno del cristianesimo. Il grande scrittore russo ricorda il suo trascorso di cristiano ortodosso, ripudiato al momento di abbandonare l'università ed è questo il libro che divide nettamente l'opera del primo Tolstoj, quello di Anna Karenina, e quella del secondo Tolstoj, che sarebbe divenuto autore di libri come 'Resurrezione'. Ma l'autenticità di queste righe è testimoniata anche dall'intensità con la quale leggiamo una sorta di flusso di pensieri e sentimenti, in una sorta di lezione di comunicazione: qui Tolstoj ci ricorda che l'immediatezza e la sincerità di espressione non devono mai essere sacrificate sull'altare del desiderio di convincere a tutti i costi il lettore della correttezza dei propri pensieri.. All'interno - come in tutti i volumi Fermento - gli "Indicatori" per consentire al lettore un agevole viaggio dentro il libro.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Lev Tolstoj

Anna Karenina

Anna Karenina di

La prima parte introduce la figura di Stepàn "Stiva" Arkad'ič Oblònskij, un ufficiale civile che ha tradito la moglie, Dàr'ja "Dolly" Aleksandrovna. La vicenda di Stiva mostra la sua personalità passionale che sembra non poter essere repressa. Per questa ragione, Anna Karenina, la sorella sposata di Stiva, viene chiamata da San Pietroburgo dal fratello per persuadere Dolly a non lasciarlo. Appe...

Amore e dovere

Amore e dovere di

La vita dell'autore fu lunga e tragica, nell'accezione più vera del termine, ossia nel senso che essa fu dominata da una profonda, segreta tensione: una vera tragedia dell'anima.Tolstoj stesso riteneva che il 1878 fosse lo spartiacque tra due fasi della sua esistenza, nella prima il grande scrittore (famosissimo e tronfio della fama letteraria), nella seconda la rinascita spirituale.Questa gran...

Le confessioni

Le confessioni di

Questo libro contiene ora diversi sommari HTML che renderanno la lettura un vero piacere!Il libro è un racconto autobiografico dell'autore in un momento della sua vita in cui attraversa una crisi di malinconia esistenziale. Descrive la sua ricerca di risposte alle domande profonde: "Cosa uscirà da ciò che faccio oggi? cosa farò domani? Cosa uscirà dalla mia vita? E "Qual è il significato della ...

La morte di Ivan Il'ič – La sonata a Kreutzer

La morte di Ivan Il'ič – La sonata a Kreutzer di

La morte di Ivan Il'ič, pubblicato per la prima volta nel 1886, è una delle opere più celebrate di Tolstoj, influenzata dalla crisi spirituale dell'autore, che lo porterà a convertirsi al Cristianesimo. Tema centrale della storia è quello dell'uomo di fronte all'inevitabilità della morte.La Sonata a Kreutzer, è uno dei romanzi brevi dello scrittore, pubblicato nel 1891; è un racconto per certi ...

Anna Karenina (Einaudi tascabili. Classici)

Anna Karenina (Einaudi tascabili. Classici) di

Una storia travolgente di grande passione e trasgressione, di sguardi incrociati, voti traditi, drammi coniugali, slanci romantici, ideali infranti, verità ultime. A oltre settant'anni dalla storica edizione di Leone Ginzburg, che ha fatto conoscere Anna Karenina a generazioni di lettori, il capolavoro di Tolstoj viene ora pubblicato nella traduzione di Claudia Zonghetti.

La morte di Ivan Ilic. La sonata a Kreutzer

La morte di Ivan Ilic. La sonata a Kreutzer di

La morte di Ivan IlicIn un ufficio del Tribunale di San Pietroburgo, alcuni magistrati discutono di un importante caso giudiziario. Uno di loro, sfogliando il giornale, vede il necrologio di un collega, Ivan Il'ič Golovin, di 45 anni, che tutti sapevano essere gravemente malato. Dopo una serie di ipotesi su chi potrà occupare il posto lasciato vacante e vaghi propositi di andare a visitare il d...