L'ordine morale del Paradiso (Romanzo Vol. 1)

È la storia di un giovane uomo, Daniele Machello, che cerca di affrancarsi dal nascondimento e di donarsi al mondo per quello che è. Spera in un universo senza discriminazioni di sorta, in cui ognuno ha il diritto di essere rispettato nella diversità che lo caratterizza.

Daniele sta vivendo un profondo disagio. Trovato un paziente ascoltatore, si lascia andare ai ricordi e riporta alla luce fatti intimi mai confessati: intraprende un cammino verso la consapevolezza. L’esistenza del protagonista si delinea sotto gli occhi del lettore nella sua irripetibile singolarità. Alcuni fatti sono ritenuti di fondamentale importanza: la morte, che giunge inattesa in un rannuvolato pomeriggio d’estate; la fede, che conduce all’azione; infine, l’incontro, risolutivo, con l’amore e il sesso.

Il fil rouge del romanzo è l’amore con la sua grazia, la sua libertà, la sua funzione formativa proprio in quanto non ubbidiente che a se stesso.

L’assunto su cui si basa una tale libertà è l’innocenza dell’atto sessuale quando condiviso e vissuto con consapevolezza piena: tutti gli amori raccontati in questo romanzo si nutrono di gesti delicati, accadono dentro la bellezza della natura, sono traboccamenti di gioia e di amicizia, sembrano alonarsi di qualcosa di mistico, una volta caduta la separazione fra la realtà carnale e la dimensione dello spirito.

L’ordine morale del Paradiso è un romanzo caratterizzato da una struttura complessa e suggestiva, all’interno della quale convivono dialoghi, riflessioni, lettere, pagine di diario, brani descrittivi e narrativi, che si alternano e si intrecciano fino alla strabiliante esperienza vissuta da Daniele durante un temporaneo stato comatoso, e che pure vi s’inserisce con tale veritiera immediatezza da non incrinare la serietà delle tesi esposte e la normalità della trama.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Roberto Maggiani

L'indicibile (Poesia Vol. 9)

L'indicibile (Poesia Vol. 9) di

In questi tempi di parole urlate, buttate, ostentate, l'Indicibile ha l'incantamento delle cose accennate, non dette, affascina con la levità di poche parole che vanno dritte al cuore. Dietro l'eleganza delle frasi si intravede un grande lavoro di scavo interiore che non può (non deve) lasciare indifferenti. La fede si scorge tra le righe, ma non è fede bigotta, è fede nell'Immensità, sia quell...