Il libro delle cose nuove e strane (Narratori stranieri)

Tredici anni dopo Il petalo cremisi e il bianco, Michel Faber torna con uno sfavillante romanzo.
Tutto ha inizio quando Peter Leigh, un devoto uomo di fede, viene chiamato a compiere la missione di una vita, una missione che lo porterà a galassie di distanza dalla sua amata moglie, Beatrice, in territori forse ostili. Peter non può sottrarsi e parte. Ma a poco a poco si immerge nei misteri di un ambiente nuovo e incredibile, governato da un’enigmatica organizzazione conosciuta solo come USIC. Il suo lavoro lo porta a contatto con la popolazione nativa, apparentemente amichevole, alle prese con una pericolosa epidemia e ansiosa di ricevere gli insegnamenti di Peter – la sua Bibbia è il loro “libro delle cose nuove e strane”. Con sua moglie Peter intrattiene una fitta corrispondenza, ma le lettere di Beatrice all’improvviso si fanno sempre più disperate e Peter ne rimane scosso: tifoni e terremoti devastano interi paesi sulla Terra e i governi sono in bilico. La fede di Bea, un tempo faro delle loro esistenze, inizia a vacillare.
La lontananza che separa i due amanti, misurata in distanze siderali, e agli estremi della quale ci sono un mondo appena scoperto e un altro ormai al collasso, minaccia di diventare una voragine incolmabile e sempre più profonda: mentre Peter cerca di conciliare i bisogni della sua congregazione con i desideri del suo strano datore di lavoro, Bea lotta per sopravvivere. Le prove che affrontano Bea e Peter mettono a nudo la loro fede, il loro amore, le loro responsabilità. Con la stessa precisione di linguaggio e la forza narrativa di Il petalo cremisi e il bianco, Michel Faber torna con un romanzo di straordinaria intensità, con una storia d’amore indimenticabile e due personaggi che rimarranno nell’animo dei lettori.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

“Il Libro delle Cose Nuove e Strane” di Michel FaberRecensioniLibri.org

Tutti conosciamo il “Libro delle cose nuove e strane”: tutti ne abbiamo in casa almeno una copia, tutti lo abbiamo studiato da piccoli, tutti ne abbiamo imparato almeno qualche frase a memoria, senza neppure ricordarci quando. Dunque, riflettendoci, di “nuovo” e “strano” non ha un bel niente. Almeno, non per noi. Si tratta infatti di una questione di prospettiva. Il “Libro delle cose nuove e strane” è tale per una civiltà che non è... Continua…

Piace a 0 persone

Registrati o Accedi per rispondere.

Altri libri di Michel Faber

Undying: Una storia d’amore

Undying: Una storia d’amore di

In questo volume, intimo e struggente, Michel Faber raccoglie le poesie scritte per la moglie Eva, che lo ha lasciato dopo molti anni di malattia. Luminosi, candidi e brucianti, questi versi sono l’eccezionale racconto di cosa significhi trovare l’amore della propria vita ed essere costretti a dirgli addio. Ma questo è tutto tranne che un libro sulla morte: Undying esprime pienamente la forza e...

Le storie del petalo cremisi (I grandi tascabili)

Le storie del petalo cremisi (I grandi tascabili) di

“Chiudi gli occhi. Perdi per un attimo la cognizione del tempo, quanto basta a tornare indietro di centotrent’anni. È dicembre del 1872. I fiocchi di neve cadono come piume su quell’equivoca zona di Londra tra Regent Street e Soho, un guazzabuglio di case e botteghe ammassate tra le vie opulente dei ricconi e il nugolo di spelonche putrescenti dei poveracci. Benvenuto in Silver Street.”Il petal...

I centonovantanove gradini (I grandi tascabili)

I centonovantanove gradini (I grandi tascabili) di

Siân, una giovane studiosa turbata da strani sogni e in cerca di distrazione, si unisce a uno scavo archeologico nello Yorkshire. I centonovantanove scalini dell’abbazia di St. Mary collegano il XXI secolo alle rovine del passato: qui Siân incontra Mack, un uomo molto diverso da lei di cui non riesce più a fare a meno. Da quell’incontro, e da una lettera ritrovata, la ragazza si trova coinvolta...