Politics

Perché una ragazza bella e cool che vive male il sesso si cimenta in una versione hard-core di Jules e Jim? Nana è una studentessa di architettura con il vizio dello shopping e un affetto prioritario per il padre. Moshe è un giovane attore teatrale di origine ebraica e ha un corpo di cui non va affatto fiero. Entrambi vivono in una Londra traboccante di griffe e di loghi. Dopo un breve corteggiamento e i soliti malintesi, Nana si ritrova a letto con un Moshe ansioso di metterle manette foderate di peluche rosa e iniziare il gioco della sottomissione. A Nana però il sesso non interessa molto, le crea anzi qualche ansia. Eppure vuole bene al suo ragazzo, così non solo cerca di assecondarlo, ma addirittura rilancia coinvolgendo nella relazione Anjali, un’amica anglo-indiana di larghe vedute e appassionata di Bollywood. Ma perché una ragazza bella e cool che vive male il sesso si cimenta in un ménage à trois? Lo fa perché è gentile, perché vuole far felice il fidanzato. E Moshe, a sua volta, è troppo gentile per mostrarsi perplesso di fronte a una simile escalation erotica. All’apparenza spregiudicato, Politics è in realtà un romanzo sulla morale, sulla virtù che fa compiere a due giovani adulti scelte diverse da quelle che appagherebbero i loro desideri egoistici (salvo poi scoprire che c’è una moralità anche nell’egoismo). A far da controcanto ai protagonisti, alle loro conversazioni balbettanti che restituiscono nevrosi, desideri e fraintendimenti delle nuove generazioni, Adam Thirlwell ha scelto voci illustri del nostro passato. Per parlare di amore cita Stendhal, per il bon ton telefonico Stalin, per la durata delle prestazioni Queneau e Prévert, per l’imbarazzo di Moshe Gramsci. L’esito è una commedia umana post-modern che ha segnato l’esordio dirompente di un nuovo, giovanissimo autore.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Adam Thirlwell

Tenero & violento

Tenero & violento di

Il protagonista di questa storia è un uomo che ha tutto: un’ottima famiglia che gli ha dato una buona educazione, un lavoro soddisfacente, una mogliettina perfetta, perfino un cane che gli è affezionato. Eppure, nonostante le premesse per vivere una vita se non felice, almeno tranquilla, si avvita in caduta libera tra ossessioni e paranoie, sesso, droga ed elucubrazioni autoreferenziali fino al...

La fuga

La fuga di

Non doveva essere quello il gran finale di Raphael Haffner, non doveva ritrovarsi a settantotto anni dentro l’armadio di una stanza d’albergo a sbirciare una coppia che faceva sesso, a fissare la sua nuova dea Zinka con il fidanzato Niko. Lui è lì in un’imprecisata località termale dell’Europa dell’Est, per recuperare la villa requisita, sotto vari regimi, alla famiglia della moglie, riscattars...