Pericolose Ribellioni

Un narratore racconta un romanzo che ha letto qualche giorno prima: Anna e Lucia sono due ragazze di origine italiana, che dopo aver trascorso un'infanzia ed una fanciullezza serena e felice nel Borneo, scoperta una tresca amorosa tra i loro genitori, disgustate decidono di partire e di raggiungere l'Italia. Qui, trovandosi spaesate per gli usi e costumi completamente differenti dai loro, trovano una società molto chiusa con conseguente grande difficoltà ad inserirsi e fare conoscenze. Riescono tuttavia a trovare un posto di lavoro fisso, che però si rivela ben presto una vera tortura. Ognuna di esse trova anche un partner, ma con l'aiuto di una agenzia matrimoniale. Qui iniziano le visite ad alcuni monumenti e luoghi più importanti e famosi della Sicilia, ma anche di Roma, Firenze e Venezia, dove Anna passa la sua luna di miele. Tutto ciò è illustrato da parecchie immagini e precise ricostruzioni storiche. Quando, per le due amiche tutto sembrava andare finalmente per il meglio, qualcosa accade… La morale di questa storia mira ad evidenziare l'importanza della educazione e della saggezza tramandataci dai nostri predecessori.

Il narratore di questa storia romantica, ricca di suspense nella parte finale, è in uno stato di sofferenza e estremo pessimismo per i malesseri della società. Le sue debolezze umane sono messe in risalto in maniera esagerata con avventure tragicomiche e farneticazioni mentali che portano ad una sua evasione totale dal mondo del lavoro e ad un suo vano tentativo di allontanarsi totalmente da questi malesseri che portano ad un finale surreale.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Luigi Savagnone

È guarito! Droghiamolo!

È guarito! Droghiamolo! di

Il protagonista di questo romanzo è un uomo insoddisfatto della sua vita. Egli si sente emarginato dalla società, schiacciato dall’ipocrisia della gente, che spesso diventa anche molto cattiva nei suoi confronti. Per sfuggire a questa penosa situazione egli fa una vacanza in solitario nel deserto del Sahara; anche qui viene beffato dalla malasorte e in più deve affrontare le difficoltà di quest...

Condannato alla Solitudine

Condannato alla Solitudine di

Delirante e demoralizzato da un crescente stress quotidiano, il protagonista per autocommiserazione si racconta una bella storia a lieto fine. È la storia di Anna e Lucia, due ragazze di origine italiana, che dopo aver trascorso un'infanzia ed una fanciullezza serena e felice nel Borneo, scoperta una tresca amorosa tra i loro genitori, offese e infuriate decidono di partire e di raggiungere l'I...

Tre Sirene per Me

Tre Sirene per Me di

Avvilito ed esasperato dalla vita che conduco nella mia città, cercando di evitare tutto e tutti, trovo rifugio in una barchetta e decido di prendere il largo per allontanarmi il più possibile dalla costa. Ad un certo punto odo una voce che mi chiama insistentemente. È una sirena! Essa mi invita a vivere nel suo mondo sottomarino come uno di loro e con gli stessi loro poteri. Io accetto volenti...

Errori di gioventù

Errori di gioventù di

Tra farneticazioni dovute a un crescente stress quotidiano un narratore racconta la storia di Anna e Lucia, due ragazze di origine italiana, che dopo aver trascorso un'infanzia ed una fanciullezza serena e felice nel Borneo, scoperta una tresca amorosa tra i loro genitori, offese e infuriate decidono di partire e di raggiungere l'Italia. Qui trovano una società molto chiusa con conseguente gran...

Un mondo di felicità

Un mondo di felicità di

I malesseri della società e le debolezze umane sono messe in risalto in maniera esagerata in questo romanzo che si divide sostanzialmente in due parti: la prima da avventure tragicomiche e farneticazioni mentali del protagonista; la seconda da una evasione fantascientifica dal mondo del lavoro che porta il protagonista a una fantastica esperienza in un mondo sommerso popolato da sirene. Ma era ...

L'uomo sirena

L'uomo sirena di

Sono un uomo solo, triste, deluso e amareggiato. Ogni mattina ho bisogno di guardare il mare, ho bisogno di attingere energia dalla sua maestosità. Dopo avere costruito con le mie mani una barchetta a remi, decidendo di farla finita, prendo il largo. Vengo chiamato da una sirena che mi prospetta una vita meravigliosa negli abissi. Senza esitazioni accetto, e in realtà divento un essere acquatic...