I due gemelli veneziani (Collezione di teatro Vol. 198)

I due gemelli veneziani è un'altra commedia sul doppio: lo è anzi in maniera canonica, giacché Goldoni è alle prese, sulle orme di una tradizione secolare, con due creature assolutamente identiche (due gemelli, appunto) che tenderebbero a fondersi in una sola, se non li distinguesse una radicale diversità di carattere. Ed è ancora una volta una commedia del doppio per quanto riguarda i modelli, perché anche qui commedia dell'arte e commedia romanzesca insidiano la pagina e ipotecano l'originalità di Goldoni.Tra il ricatto del teatro d'avventura e le facili seduzioni dei vecchi canovacci, l'incerto Goldoni pisano sembrerebbe insomma non trovare spazio per un discorso teatrale nuovo, affrancato da convenzioni e stereotipi. Eppure proprio dai I due gemelli s'avvia il suo affrancamento, a partire di qui Goldoni esce dalla crisi (e decide tra l'altro di tornare al teatro): attraverso la creazione di un personaggio, Tonino, in cui sembra volersi riconoscere, nella cui identità desidera ritrovare la propria identità.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Carlo Goldoni

La scuola di ballo

La scuola di ballo di

La scuola di ballo

Il raggiratore

Il raggiratore di

Il raggiratore

La ritornata da Londra

La ritornata da Londra di

La ritornata da Londra

La scuola moderna

La scuola moderna di

La scuola moderna

Lo scozzese

Lo scozzese di

Lo scozzese

Il ritorno dalla villeggiatura

Il ritorno dalla villeggiatura di

Il ritorno dalla villeggiatura