La famiglia dell'antiquario (Collezione di teatro Vol. 271)

La famiglia dell'antiquario (Venezia, teatro Sant'Angelo, carnevale 1750) è la prima commedia di Goldoni a trasmetterci il senso di una crisi imminente: una crisi delle strutture sociali e dei relativi modi di comportamento. E' una commedia attraversata da una serie di contrasti che, invece di comporsi in lieto fine, restano aperti, irrisolti. Da un lato, una nobiltà che ha già abdicato, che riconosce alla borghesia il primato e il diritto al governo (della famiglia, e, presto, della società); dall'altro, una borghesia che esita a prendere saldamente in pugno la situazione, perché non ancora perfettamente consapevole di sé.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Carlo Goldoni

La locandiera (Liber Liber)

La locandiera (Liber Liber) di

La commedia più fortunata di Carlo Goldoni, rappresentata per la prima volta nel Carnevale del 1753 al Teatro Sant’Angelo di Venezia. E’ fra le più argute commedie goldoniane e certamente la più lineare e perfetta. Il vivace contrasto dei caratteri dei tre pretendenti (il conte d’Albafiorita, il marchese di Forlimpopoli, il cavaliere di Ripafratta) e l’astuta femminilità di Mirandolina hanno re...

Le femmine puntigliose

Le femmine puntigliose di

le femmine puntigliose

I due gemelli veneziani

I due gemelli veneziani di

i due gemelli veneziani

L'amore artigiano

L'amore artigiano di

l'amore artigiano

Amor fa l'uomo cieco

Amor fa l'uomo cieco di

Amor fa l'uomo cieco

Gli amori di Zelinda e Lindoro

Gli amori di Zelinda e Lindoro di

Gli amori di Zelinda e Lindoro