Doppio scatto (I grandi tascabili)

Compra su Amazon

Doppio scatto (I grandi tascabili)
Autore
Silvio Perrella
Editore
Bompiani
Pubblicazione
4 giugno 2015
Categorie
Questo libro usa due linguaggi e li mette al confronto: la fotografia e la letteratura. Gli scatti visivi non pretendono di gareggiare con quelli dei veri fotografi; sono soprattutto appunti visivi, ?simili a quelli che i viaggiatori di una volta prendevano disegnando.?Gli scatti verbali sono invece snelli, veloci e sintetici. ?Fanno pensare a delle poesie in prosa che provano a tradurre ?in parole le movenze nascoste della città.?Il lettore inoltrandosi in questa sorta di cinema frattale entrerà in contatto con una città che di sicuro è Napoli; allo stesso tempo,?però, gli verrà spesso da sospettare che Napoli sia anche l’emblema di tutte quelle città in cui la storia e la natura si sono stratificate a lungo davanti all’incessante andirivieni del mare.?Uno sguardo fattosi voce narrante e descrittiva lo guiderà ?per scale, anfratti, scorci, paesaggi e memorie, rintanandosi ?nel silenzio ogniqualvolta la scoperta sarà fatta propria da chi legge e allo stesso tempo guarda.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Silvio Perrella

Fino a Salgareda: I movimenti remoti di Goffredo Parise

Fino a Salgareda: I movimenti remoti di Goffredo Parise di

I dati erano conosciuti. Che Parise fosse figlio di padre ignoto e che questo fosse stato per lui un problema, lo aveva raccontato lui stesso più volte, in modo diretto e in qualche racconto.Che la madre fosse una donna “temibile” e amata, che certi luoghi come Venezia Milano Roma o il suo «Veneto barbaro di muschi e nebbie» avessero avuto per lui un’importanza determinante, e che i suoi viaggi...

Insperati incontri

Insperati incontri di

"Ho nitida l'occasione della mia conoscenza con Silvio Perrella. Risale a trenta anni fa. Lui aveva già incontrato un mio libro, attratto dalla fascetta, firmata da uno scrittore caro a entrambi. Ci incontrammo nella sua città. Cominciai a leggere i suoi articoli, i suoi saggi, le sue interviste. Alcuni li ha raccolti in un libro. Molti altri, secondo un diverso criterio, sono raccolti qui, e f...