Scusa se esisto

Un villaggio dimenticato da Dio, decimato dalla peste dell’800, dimorato da ambigui e non quieti personaggi, un protagonista psicopatico che, vittima della sua doppia personalità, trascina i superstiti in un viaggio alla ricerca dell’Avventuriero, una leggenda frutto della sua fantasia, il quale altro non è che quella parte di sè che vorrebbe essere. Un’ inconsapevole schizofrenia, come ultimo rifugio dal suicidio. Il viaggio è condito da episodi demenziali, di droga e lussuria/erotismo, dove la vita e la storia di ciascun personaggio si intreccia con quella degli altri, fino a quel momento tra di loro quasi sconosciuti. La non accettazione di sè porta il protagonista a uccidere, direttamente o indirettamente, quasi tutti i partecipanti durante il viaggio, ognuno dei quali è specchio di una sua nevrosi o difetto che egli non riesce ad accettare.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo