Anche se non sono io (Short list)

Vivere due vite: la propria e quella di un’altra donna. L’obiettivo? Far innamorare di sé un uomo. Un gioco pericoloso che rischia di sfuggire di mano e provocare danni irreparabili. E che dire, poi, delle situazioni imbarazzanti? Quelle in cui l'amor proprio finisce sotto i tacchi? (tacco 12, naturalmente)
“Per tutti io sono Bonny, - racconta la protagonista - ma il mio vero nome è Abbondanza. Un nome che ho sempre detestato con tutta me stessa. Devo ringraziare l’inventore dei diminutivi che mi ha permesso di trasformare il disastro in Bonny. Credo che la fortuna delle persone sia definita nel momento esatto in cui si nasce. Proprio quando si emette il primo vagito, si definiscono le sorti di ciascuno e la dea bendata interviene a favore dell’uno o dell’altro. Per quanto mi riguarda, la fortuna mi ha spudoratamente girato le spalle nell’esatto istante in cui mia madre ha deciso il mio nome.”

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo