Felice di essere povero ignudo

A cento anni dalla pubblicazione della prima edizione dei Canti Orfici, stampata a Marradi nel 1914, Lorenzo Bertolani propone una lettura della poesia di Dino Campana in cui la ricerca e la speranza di realizzare una condizione di felicità e di purezza, e attraverso cui si esprime una profonda religiosità, diventano i tratti fondamentali dell’opera di uno dei poeti più appassionanti e umani del nostro Novecento.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Lorenzo Bertolani

Così bella come un sogno. Sibilla Aleramo

Così bella come un sogno. Sibilla Aleramo di

Lorenzo Bertolani, poeta di grande spessore, ha voluto tradurre in drammaturgia poetica una storia d’amore, una grande e drammatica storia d’amore, quella di Sibilla Aleramo per Dino Campana. Anch’io volli cimentarmi in Un poeta in fuga, quasi esclusivamente incentrato su Dino Campana, mentre Bertolani dà alla sua opera il titolo Così bella come un sogno. Sibilla Aleramo. Ci guadagna in lirismo...