Le due facce dell'amore

Jessica è una giovane giornalista del sud Italia, trasferitasi con il neo marito Giulio nella cupa Torino. Siamo negli anni 90, epoca in cui la vita non era ancora contraddistinta dalla tecnologia e dai social network.

Il destino di ognuno di noi si nasconde nei posti più impensabili, cogliendoci di sorpresa e facendoci intraprendere strade che non ci eravamo mai sognati di percorrere; per Jessica, il destino la attendeva dietro la porta del bar Matisse, sotto le spoglie di una donna, Marina. Dal primo sguardo scambiato tra le due donne scaturiscono sensazioni vecchie e nuove, paure assopite e istinti nascosti dietro anni spesi a costruire un rapporto basato sulla falsità. Un gioco di sguardi, un bacio rubato ed è fatta: tutto il mondo di Jessica forgiato sull’ipocrisia va in frantumi. Adesso deve nuovamente fronteggiare delle paure che sperava di aver superato anni fa, la paura di avere qualcosa di sbagliato, la paura di essere un mostro: la paura di essere gay. Ed è così che, tra timore e confusione e all’insaputa del marito, le due donne iniziano ad amarsi segretamente. Nasce piano, piano una storia d’amore clandestina, colma di passione e travolgente, fatta di istinti e tenerezze, di bugie e tradimenti.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo