Lettera al padre (Emozioni senza tempo)

Compra su Amazon

Lettera al padre (Emozioni senza tempo)
Autore
Franz Kafka
Editore
Fermento
Pubblicazione
20 maggio 2015
Categorie
Come suggerisce il titolo, la lettera fu scritta da Kafka al padre nel 1919 ma fu pubblicata solo nel 1952, postuma. È grazie al suo contenuto che possiamo sciogliere almeno parzialmente i nodi della prosa kafkiana e capire meglio alcuni dei suoi temi più surreali e oscuri. È in realtà un'epistola molto dura e critica nei confronti del genitore, al quale rimprovera un'azione educativa troppo autoritaria e traumatica, tanto da ricordare alcuni temi poi approfonditi anche da Sigmund Freud. L'autore ricorda anche la propria infanzia, le paure dell'adolescenza, un misto di sentimenti nei confronti del padre che oscilla tra l'ammirazione sfrenata e l'odio incontrollabile, una difficile vita familiare, il rapporto conflittuale con le sorelle. Non capita spesso di riuscire a entrare nelle camere segrete della mente di un grande scrittore per comprendere quali influenze e quali snodi psicologici abbiano contribuito a crearne lo stile e i temi: in queste pagine è possibile farlo. All'interno - come in tutti i volumi Fermento - gli "Indicatori" per consentire al lettore un agevole viaggio dentro il libro.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Franz Kafka

Il castello (Libri da premio)

Il castello (Libri da premio) di

Opera postuma e pubblicata nel 1926, 'Il castello' è l'ultimo romanzo del grande autore cecoslovacco. Non conosciamo il nome del protagonista, noto solo con l'iniziale di K., e sappiamo che all'improvviso arriva in un villaggio sul quale sovrasta la figura di un misterioso castello. Da qui prende il via una vicenda che è stata tra le più studiate e discusse dell'intero Novecento. Secondo alcuni...

La metamorfosi

La metamorfosi di

E-book 0.99€“‘Se ci potesse capire’, ripeté il padre, e chiudendo gli occhi mostrò di condividere l’opinione della figlia circa l’impossibilità di una tale evenienza, ‘forse avremmo modo d’intenderci. Ma così…’ ‘Deve andarsene’, gridò la sorella, ‘non c’è altra via, papà. E tu devi soltanto sforzarti di non credere che questo sia Gregor. La nostra sfortuna è stata proprio di averlo creduto per ...

Il castello (Libri da premio)

Il castello (Libri da premio) di

Opera postuma e pubblicata nel 1926, 'Il castello' è l'ultimo romanzo del grande autore cecoslovacco. Non conosciamo il nome del protagonista, noto solo con l'iniziale di K., e sappiamo che all'improvviso arriva in un villaggio sul quale sovrasta la figura di un misterioso castello. Da qui prende il via una vicenda che è stata tra le più studiate e discusse dell'intero Novecento. Secondo alcuni...

La metamorfosi - Lettera al padre

La metamorfosi - Lettera al padre di

Il dorso duro come una corazza, il ventre bruno solcato da nervature arcuate, e una miriade di zampe penosamente sottili che si agitano davanti ai suoi occhi: è così che il commesso viaggiatore Gregor Samsa si risveglia una mattina nel suo letto. Quello che sembra un incubo si rivela ben presto un’atroce realtà: durante la notte si è trasformato in un gigantesco scarafaggio. Mentre la madre e l...

La Metamorfosi e altri sublimi racconti (Emozioni senza tempo)

La Metamorfosi e altri sublimi racconti (Emozioni senza tempo) di

Il commesso viaggiatore Gregor Samsa si sveglia una mattina ritrovandosi mutato in un gigantesco e orribile insetto. Così comincia 'La metamorfosi' di Kafka, uno dei racconti più celebri del XX secolo e dell'intera narrativa mondiale. In questo come in molti altri lavori dello scrittore boemo ricorrono alcuni temi significativi e spesso autobiografici: il senso di angoscia nei confronti di una ...

Il processo (Emozioni senza tempo)

Il processo (Emozioni senza tempo) di

Uno degli scritti di Kafka più ermetici e suggestivi, pubblicato per la prima volta nel 1925, 'Il processo' ha per protagonista un uomo che viene arrestato, accusato e processato per motivi che rimangono misteriosi. Tutti gli elementi dello stile kafkiano, che proprio grazie a questo testo diventa un preciso aggettivo letterario, sono in risalto tra queste pagine: le volute contraddizioni nella...