Epigrammi

Quest’agile libricino raccoglie ventisei brevi poesie in lingua latina - si tratta, per lo più, di distici elegiaci - delle quali il tema principale è la natura metropolitana, quella natura che vive dentro ed ai limiti delle nostre caotiche città. Il poeta ci racconta così del gattino notturno intento a vegliare il compagnuccio ucciso da una crudele automobile o dei pony che, per i sentieri d’un parco periferico, portano sulle groppe bambini giubilanti od ancora della vecchiaia che attanaglia ugualmente cane e padrone. Diversi poi gli altri temi che si intervallano al principale producendo una gradevole variatio. Pur se barbarico, come onestamente confessa il poeta nel primo epigramma, il latino sembra una scelta valida ed interessante, scelta che dà un tono ordinato alle composizioni, volutamente brevi come l’autore dichiara scherzosamente nell’ultima poesia.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli