Tivano

"Il titolo dell'opera, 'Tivano', implica un viatico romantico, simbolico ed evocativo: il nome di un vento che trasporti questi componimenti in fuga, verso altri territori, altre culture, lettori, autori. All'interno del 'Tivano' (vento del nord est, vento termico della Valtellina e del Lago di Como, portatore del bel tempo) si susseguono, in ordine alfabetico: Giorgio Paolo Campi con la raccolta 'Strascichi di tempo'; Rosa Coppola con 'La stanchezza dei fiori', Alessandra Corbetta con 'Quando non si torna', Rosa Falabella con 'Oltre lo specchio', Saul Ferrara con 'Tanka'; Maria Antonietta Loconte con 'Echi sommersi'." (Tratto dalla prefazione di Giuseppe Aletti)

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo