Gita al faro (Emozioni senza tempo)

Compra su Amazon

Gita al faro (Emozioni senza tempo)
Autore
Virginia Woolf
Editore
Fermento
Pubblicazione
11 maggio 2015
Categorie
Comparso per la prima volta nel 1927, questo romanzo di Virginia Woolf ha nell'introspezione psicologica dei protagonisti il proprio punto di forza e ricalca la tradizione tipica del romanzo modernista. Con una prosa ricercata e molto elaborata, diviso in tre parti, racconta la storia di una vacanza estiva compiuta dalla famiglia Ramsay sulle isole Ebridi. Esprimendo in maniera magistrale il concetto del tempo che passa, con l'ultima parte incentrata sul ricordo e sul paragone, l'autrice stessa raccontò che 'Gita al faro' è stato il suo più difficile e astratto esperimento narrativo. Se volete una storia nella quale passato e presente si intrecciano, se volete assaporare il tempo come concetto temporale che assume un diverso significato a ogni pagina, questo è il romanzo che fa per voi.

All'interno - come in tutti i volumi Fermento - gli "Indicatori" per consentire al lettore un'agevole viaggio dentro il libro.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Virginia Woolf

Freshwater

Freshwater di

A Freshwater, sull’isola di Wight, il filosofo Charles Cameron passeggia, il poeta laureato Tennyson compone versi, il grande pittore Watts dipinge e Julia Cameron fotografa: sono tutti in attesa che i Cameron possano partire per l’India, non appena saranno consegnate due bare capaci di resistere all’attacco delle termiti in agguato nella giungla. A fare da Musa alla loro arte, giovane e...

Ritratto della scrittrice da giovane

Ritratto della scrittrice da giovane di

«Negli anni che vanno dal 1896 al 1912, Virginia, che è nata nel 1882, è prima un’adolescente, sviluppa poi in una giovane ragazza e nel 1912 infine diventa una donna vivace, allegra, divertita, a volte annoiata, per lo più manifestamente eccitata, travolgente nella sua ironia, e spiritosa, altre volte malinconica, afflitta com’è da dolori e lutti che l’esistenza non le risparmia. Sono la sua...

Orlando

Orlando di

"Orlando" è stato scritto nel 1928 e dedicato alla poetessa (e grande giardiniera) Vita Sackville-West, di cui per un certo periodo Virginia Woolf fu amante, tanto da far dire al figlio di Vita Sackville-West che questo romanzo è “la più lunga lettera d’amore della storia”. Al centro della narrazione le mirabolanti avventure di Orlando, giovane e melanconico cortigiano dell’epoca di Elisabetta...

Orlando

Orlando di

La fantastica storia del bellissimo Lord Orlando, che in più di tre secoli di vita incontrerà la regina Elisabetta, amerà una principessa russa, sarà ambasciatore a Costantinopoli e, dopo un misterioso letargo, cambierà sesso, diventando donna. Il romanzo è dedicato alla poetessa Vita Sackville-West, con la quale l'autrice intrattenne una relazione, ed è possibile rintracciarvi degli elementi...

Flush: Una Biografia

Flush: Una Biografia di

Cresciuta in compagnia di uno scoiattolo, una marmotta e un topo di nome Jacobi, Woolf dedicò il suo primo saggio alla morte del cane di famiglia. Non bisogna stupirsi quindi se decise di scrivere la biografia di un cocker spaniel. Infatti, mentre stava leggendo le lettere d’amore di Elizabeth Barrett e Robert Browning, rimase estremamente colpita dalla figura del loro cane: “mi faceva ridere...

Lettere a un giovane poeta

Lettere a un giovane poeta di

Oltre ai circoli letterari come il famoso Bloomsbury Group e alla Hogarth Press – la casa editrice fondata insieme al marito Leonard –, Virginia Woolf frequentò gli ambienti più esclusivi della Londra e dell'Inghilterra dell'epoca. Questa ricchezza di relazioni è testimoniata dallo sconfinato epistolario, che conta circa quattromila pagine. Quello di scrivere lettere era un appuntamento fisso...