Dante e il pensiero scolastico medievale

Il lettore dei testi poetici e filosofici di Dante Alighieri deve fare i conti con la loro non piccola difficoltà di comprensione: alle competenze linguistiche si deve infatti affiancare un consistente bagaglio di conoscenze storiche, scientifiche, filosofiche e teologiche, poiché Dante ha volutamente inteso attraversare tutti i settori egemoni della cultura del suo tempo, confrontandosi con essi e operandone una larghissima assimilazione. In questo volume l'autore intende offrire un sussidio alla lettura di Dante, compiendo puntuali approfondimenti tematici relativi alla Scolastica del basso Medioevo, che all'intelligenza della fede ha coniugato la passione per la conoscenza del cosmo fisico, l'impegno per l'approfondimento filosofico, rinnovato secondo i canoni della razionalità aristotelica, e l'attrazione per l'itinerario di trascendenza in verticale, in cui si è convogliata la tensione mistica del cristianesimo, anche sotto lo stimolo all'impegno evangelico rilanciato dai nuovi ordini religiosi (i mendicanti).

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli