Rob Roy: Il grande romando del Settecento scozzese

Compra su Amazon

Rob Roy: Il grande romando del Settecento scozzese
Autore
Walter Scott
Editore
Gondolin
Pubblicazione
5 maggio 2015
Categorie
Le Highlands scozzesi, con la loro natura selvaggia e la loro organizzazione barbarica, fanno da scenario a questo romanzo ambientato alla vigilia della rivolta giacobita del 1715. Campione di questo mondo è Rob Roy Mac Gregor, ricordato come il Robin Hood scozzese e figura storica realmente esistita, bandito fuorilegge e protettore del suo clan, sempre pronto a sostenere amici e innocenti anche a costo della vita. È lui a correre in aiuto del giovane protagonista Francis Osbaldistone nelle disavventure del suo lungo viaggio verso la maturità e nella riconquista dell’eredità paterna. Scritto dal maestro del romanzo storico Walter Scott nel 1817, Rob Roy rievoca una Scozia sull’orlo della ribellione, mescolando fatti storici, gesta eroiche, intrighi, rivalità e romanticismo.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Walter Scott

Waverley: Seconda parte

Waverley: Seconda parte di

Accusato di diserzione e arrestato, Edward Waverley viene liberato e si unisce al capoclan Fergus Mac-Ivor e al Giovane Pretendente Carlo Edoardo Stewart nell’insurrezione armata della Scozia contro la corona inglese. La prima battaglia è vinta ma ben presto Fergus quasi sfida a duello l’amico convinto che Edward sia promesso alla stessa donna di cui è innamorato: sarà lo stesso Pretendente a r...

Waverley: Prima parte

Waverley: Prima parte di

Primo romanzo storico che inaugurò la serie di ambientazione scozzese e impose Walter Scott come un modello di riferimento per tutti i romanzieri dell’Ottocento, Waverley racconta la storia di un giovane sognatore e sensibile che viene inviato in Scozia con il suo reggimento. Inesperto e poco saggio, rimane conquistato dal mondo remoto in cui si avventura, incontra fuorilegge e tribù selvagge, ...

La promessa sposa di Lammermoor

La promessa sposa di Lammermoor di

In una gola delle montagne che fiancheggiano le fertili pianure del Lothian orientale, innalzavasi nell'età scorsa un ragguardevole castello, del quale oggidì non si scorgono che le rovine, ed è chiamato Ravenswood; nome che era pur quello della famiglia de' proprietarj del luogo, antichissimi e bellicosi, e un dì possenti baroni, congiunti per parentela ai Douglas, agli Hume, agli Swinton, agl...

Waterloo

Waterloo di

«Enigma Waterloo» così Sergio Valzania denomina l’incertezza che circonda la battaglia, non solo il suo svolgersi, lo stesso nome, i meriti e gli errori, ma perfino chi ne fu veramente il vincitore. Di questa ambiguità sono prova le due ricostruzioni che compongono questo Waterloo: la prima stesa da Walter Scott nella sua monumentale Vita di Napoleone Buonaparte; l’altra è un lungo racconto del...

Ivanhoe (Emozioni senza tempo)

Ivanhoe (Emozioni senza tempo) di

Romanzo storico scritto intorno al 1819, è ambientato nell'Inghilterra medievale sul finire del Dodicesimo Secolo. Considerato come il primo vero esempio di romanzo storico, narra la storia del valoroso Sir Wilfred di Ivanhoe, coraggioso cavaliere che mostra inediti tratti di simpatia, pur non trovando la personalità traboccante di altri successivi protagonisti del genere storico. Considerato p...

Ivanhoe

Ivanhoe di

Edito nel 1820, Ivanhoe fu un autentico bestseller ante litteram , destinato a incidere in modo profondo sui gusti e sull'immaginario dell'intero Ottocento: Alexandre Dumas padre, Victor Hugo e Alessandro Manzoni - per fare solo i nomi più celebri - gli sono profondamente debitori. In questo libro avvincente e pittoresco Scott realizza infatti una mirabile fusione tra il realismo del romanzo...