VEXILLA REGIS: Lettura affettuosa e irriverente di Canti scelti dell'Inferno dantesco

Dante - insieme a Omero, Shakespeare, Cervantes e pochi altri - appartiene alla sparuta schiera degli scrittori assoluti, che pur vivendo nel proprio tempo hanno saputo raccontare l'Umanità in ciò che, nel bene e nel male, appartiene alla sua più intima essenza. La sua opera, perciò, non teme il passare del tempo, e la passione con la quale lo si legge ancora oggi, 750 anni dopo la sua nascita, ne è la prova più evidente. Questo libro, senza ombra di accademismi, propone al lettore alcune delle pagine più intense dell'Inferno, invitandolo ad accostarsi ai versi senza timori riverenziali, per goderne la bellezza e la profondità.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Giuseppe Riccardo Festa

Di dèi, eroi ed altri disperati: II L'Iliade, ovvero Achille l'iracondo (Un altro modo di leggere Omero Vol. 2)

Di dèi, eroi ed altri disperati: II L'Iliade, ovvero Achille l'iracondo (Un altro modo di leggere Omero Vol. 2) di

Un invito tanto informale quanto appassionato alla lettura dell'Iliade omerica, nella classica per quanto discutibile traduzione di Vincenzo Monti, alla ricerca di un mondo e di personaggi che sono remoti nel tempo ma comunque alle radici della cultura e della storia del mondo occidentale.

DI QUEL SECONDO REGNO: Lettura affettuosa e irriverente di Canti scelti del Purgatorio dantesco

DI QUEL SECONDO REGNO: Lettura affettuosa e irriverente di Canti scelti del Purgatorio dantesco di

Guida libera da accademismi e formalismi alla comprensione e al godimento di alcune fra le più belle pagine del Purgatorio, la seconda delle tre cantiche del capolavoro assoluto della poesia mondiale, la Divina Commedia di Dante Alighieri.

MOOREA

MOOREA di

In un futuro prossimo e futuribile, in un mondo dal clima impazzito, impoverito e più diviso che mai, un gruppo di scienziati europei lotta contro il cinismo e la miopia del proprio e degli altri governi del mondo per impedire che una sua sensazionale scoperta sia sfruttata per fini militari anziché per il bene dell'umanità.

I GIORNI DEL GIUDIZIO: Storie di agnelli e di capretti

I GIORNI DEL GIUDIZIO: Storie di agnelli e di capretti di

Racconti ironici, racconti sarcastici, racconti furibondi, racconti divertiti, racconti pensosi... Storie assurde e meno assurde, storie credibili e meno credibili, miseria e nobilità, debolezze e fragilità: storie di gente comune e meno comune. Attento, lettore, quando ti sdegni e quando ridi e quando ti commuovi: in ognuno di questi agnelli e di questi capretti ci potrebbe essere qualcosa di ...