Il quinto stato

PREMIO STREGA 1978

Il quinto stato che dà il titolo al libro sono quegli ultimi della campagna veneta cui Ferdinando Camon ha dedicato molti dei suoi romanzi.
Il quinto stato, primo testo del «Ciclo degli ultimi», appunto, mette in scena quell’epopea grandiosa e miserabile del popolo contadino, fatto di uomini, di angeli, di diavoli e di animali travolti in un vorticoso intreccio di fame e di sesso, di paura e di fede, di amore e di morte.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Ferdinando Camon

Un altare per la madre

Un altare per la madre 1 di

PREMIO STREGA 1978 Il romanzo è la conclusione ideale di quello che Camon ha intitolato «il ciclo degli ultimi», in cui un mondo contadino immobile da sempre rivive nella sua miseria e grandezza. Da questa matrice terrestre l’autore approda ora, per trasfigurazione di amore, mediazione di memoria e per virtù di poesia, a un sentimento dell’immortalità che trova il suo simbolo e segno nell’alta...

La mia stirpe (Garzanti Narratori)

La mia stirpe (Garzanti Narratori) di

PREMIO STREGA 1978La mia stirpe è il racconto dell’immortalità attraverso la specie: il protagonista sente che, quando non ci sarà più, la nipotina che ora tiene in braccio lo farà rinascere, ma sente anche di essere stato presente, prima di nascere, nell’amore tra il ragazzo e la ragazza che saranno i suoi genitori. È l’amore del primo Novecento, quando la ragazza temeva di restare incinta per...