Udrai vivida la brace

Completano la raccolta dei brevi componimenti in prosa che introducono alcune poesie e numerose fotografie a colori dei luoghi che le hanno ispirate; allegato un racconto e delle notizie, narrate come una novella, sull'autore. Il sentimento del libro:un refolo e la brace torna a crepitare; la poesia vola ai luoghi visti o amati. Il tempo ci concede una tregua nel flusso dei versi, con i suoi ricordi, i pensieri. Certo le rime non prevalgono sulle storie però ne sono un aspetto saliente: il "contenitore" dà la sua forma al contenuto, altrimenti anche questo sarebbe diverso, un'altra cosa. Per gradi cambiano le linee che esprimono il racconto fino ad arrivare alla modernità efficace, per me racchiusa ancora dopo quasi mille anni, nel sonetto.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Gianluigi Fabris Rotelli

La corona delle mutazioni

La corona delle mutazioni di

La corona, nella tradizione poetica italiana, è un insieme di sonetti che svolgono un tema unico: in questa raccolta la radice da cui la poesia trae la sua ispirazione è la trasformazione, il cambiamento, la mutazione, la metamorfosi o comunque si voglia chiamare il moto continuo che coinvolge tutto e tutti. Sul tema troverete anche quattro mie traduzioni: due poesie di Goethe e due sonetti di...