I CANI NON PARLANO

E' la storia di un pedofilo,in apparenza, persona degna di stima, insospettabile, in realtà mostro che adesca la sua preda in un luogo tranquillo, che commette atrocità ,che si procura un valido alibi. Finirà per smascherarlo un cane,sfuggito alla sua violenza e sottovalutato al punto tale da arrivare con sicurezza ad esclamare :"i cani non parlano" l

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di ROSALIA COLELLA

IL PENSIERO VA ...

IL PENSIERO VA ... di

TRATTASI DI 50 COMPONIMENTI IN CUI SI RIVERSA UN PENSIERO VAGABONDO CHE CAMMINA PER LE VIE DELLA REALTA', DELL'INTERIORITA', IMBOCCA ALTRE VIE, DIVENTA LEGGERO E SI FA POESIA.

GLI ATTERRAGGI E I DECOLLI CHE FANNO BENE AL CUORE

GLI ATTERRAGGI E I DECOLLI CHE FANNO BENE AL CUORE di

Trattasi di ua raccolta di poesie tendenti alla leggerezza e alla individuazione di particolari stati d'animo. In tutta la raccolta è evidente la tendenza ad una certa leggerezza e ad orientare il lettore verso pensieri positivi. La positività è uno status volto ad ingenerare benessere e ad ingenerare verso una visione gradevole della vita

VITA, TEMPO, GIOIA, SORRISO

VITA, TEMPO, GIOIA, SORRISO di

E' una raccolta di 50 poesie, nelle quali gli elementi in gioco sono la vita, il tempo, la gioia, il sorriso! Qualche lirica è un vero inno alla vita!

CIELO, LUCE, IMMENSO

CIELO, LUCE, IMMENSO di

E' questa una raccolta di 50 poesie che pur calandosi nel reale mostrano una particolare propensione a tendere al cielo, alla luce, all'immenso!

RIDI, RIDI, RIDI

RIDI, RIDI, RIDI di

Trattasi di 220 frasi ad orientamento umoristico ordinate in successione numerica, distribuite in 64 pagine finalizzate ad ingenerare nel potenziale lettore un po' di riso o almeno un sorriso!

VERSI IN CERCA DI UN LETTORE

VERSI IN CERCA DI UN LETTORE di

Questi sono versi in cerca di un lettore! Ce ne sarà uno? C'è chi si procura recensioni; c'è chi pubblicizza le sue opere; c'è chi è fortunato perchè è nato noto! Fa bene chi sa industriarsi, perchè una folla di testi gira e in quella folla gli autori si disperdono ed emergono quelli che da sempre sanno come fare per emergere: i soliti! Questi sono versi che vogliono viaggiare da soli, senza sp...