Per Antonio Fogazzaro

Anteprima:

Ma Antonio Fogazzaro è il continuatore di una schiera di uomini eletti che nel passato secolo intesero il progresso nel non dissociare la scienza e le lettere dal pensiero religioso : né fu pauroso di scienze novissime che sottilmente audacemente sottomise anzi alla Idea; e fu plaudito ammirato entro la stessa Chiesa Cattolica come fuori di essa. Un Vivo forte su la Morte, un Germe sentiva dentro di

sé e quel Germe porterà frutti alle età nuove, volenti o nolenti gli strascichi delle passate. Artista vigoroso, pensatore profondo, fine scrutatore del cuore umano queste sue qualità si fondono nei suoi scritti, quasi

indistinte formando una calda efficace persuasione sola. Romanzi, discorsi, poesie tutti convergono al dominio dello spirito sul grave corpo. Come una sinte

si parole ch'egli ode ripetersi dal suo genio ignoto:prega, lavora, pensa Iddio, l'Ideale, sii puro e grande.

SI, o desideratissimo amico nostro, ascolteremo la voce che risuona dalla fulgente opera Tua, per le battaglie che nella vita nostra e nella vita della patria

ci converrà di affrontare e di vincere.

Per l' Istituto Tecnico, il Preside cav. Andreani :

Quando venti anni or sono risorgeva a Vicenza

l' Istituto Tecnico, veniva chiamato a reggerne le sorti,

quale rappresentante del Governo e presidente della

Giunta di Vigilanza, Antonio Fogazzaro, e tale ufficio

egli tenne fino agli ultimi giorni di sua vita.

Si potrebbe pensare che l'opera del Fogazzaro, del Genio, che spaziava negli alti campi dell'arte e del pensiero, fosse nell' Istituto puramente rappresentativa : il Fogazzaro invece, il quale, come diceva m

giorno Fedele Lampertico al Consiglio Provinciale, parlando precisamente dell' Istituto Tecnico, sapeva innalzare fino a se stesso anche gli uffici umili, fu per

l' Istituto Tecnico un elemento costantemente attivo ed assiduo, e vi profuse sempre non soltanto il senno

e la matura e illuminata esperienza, ma ancora il suo spirito cristianamente benefico, e molti alunni di disagiata fortuna dovettero a Lui la possibiltià di continuare i loro studi. ..

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Antonio Fogazzaro

Malombra

Malombra di

La protagonista indiscussa di questo grande romanzo d'amore e follia è la giovane, oscuramente affascinante Marina Crusnelli di Malombra, ospitata dallo zio, il conte Cesare d'Ormengo, in una magnifica villa sul Lago di Como. Venuta in possesso di un autografo dell'antenata Cecilia, apparentemente portata alla morte dal marito, padre dell'attuale conte, si convince di esserne la reincarnazione...

Piccolo mondo antico (Prometheus Classics)

Piccolo mondo antico (Prometheus Classics) di

Questo libro contiene ora diversi sommari HTML che renderanno la lettura un vero piacere! Ambientato negli anni che precedono la seconda guerra di indipendenza, sullo sfondo del lago di Lugano, è la storia della famiglia del nobile Franco Maironi, cattolico e liberale, e della piccolo borghese Luisa Rigey, al cui matrimonio si era opposta la filoaustriaca marchesa Orsola, nonna di Franco. Le...

Piccolo Mondo Antico

Piccolo Mondo Antico di

"Parlavano della futura Italia [... ] ma si sentiva che non importava loro un fico secco della vita pur di farla libera, questa vecchia patria, e grande. [... ] «I nostri figli ci faranno il monumento, ma dopo verranno, mi capisce, con licenza, quelle figure porche dei nostri nipoti, e mi par di sentirli: "Come l'han fatta da cani", diranno, "quei vecchi insensati l'Italia!".»

Malombra

Malombra di

Primo romanzo scritto da Antonio Fogazzaro, Malombra è ambientato nel 1864 sulle rive di un lago lombardo. Narra le vicende di Marina Malombra, bella e tormentata nipote del conte Cesare d'Ormengo.

Piccolo mondo antico

Piccolo mondo antico di

Il racconto è ambientato in Valsolda, una località in provincia di Como, posta sulle sponde del lago di Lugano, un luogo in cui Fogazzaro trascorse parte della sua vita. Molti passaggi del romanzo sono quindi autobiografici, a cominciare dalla descrizione della casa dello zio Piero ad Oria, che in realtà è quella materna dello scrittore, per finire con quelle dei personaggi, molti dei quali...

Malombra

Malombra di

I protagonisti sono Corrado Silla e Marina Crusnelli di Malombra. Nella prima parte sono presenti entrambi, nella seconda solo Marina, nella terza solo Corrado, nella quarta, infine, di nuovo entrambi. Il carattere dei personaggi verrà puntualmente ripreso nei romanzi successivi: l'intellettuale idealista mortificato dall'inettitudine, l'aristocratica, sensuale e psicotica protagonista, lo...