Maschere nude X: La favola del figlio cambiato - I giganti della montagna - Non si sa come

Luigi Pirandello (1867-1936) è uno dei drammaturghi più spesso presentati nei teatri italiani. Maschere nude è il titolo che lo stesso autore ha scelto per la raccolta dei propri testi teatrali: un ossimoro, immagine di un teatro nel quale l'uomo che si è dato (o al quale è stata imposta) una "maschera" ne scopre la "nudità": maschere smascherate, quindi, vestiti denudati. L'edizione è curata da un grande studioso di storia del teatro, Roberto Alonge.

In questo volume: La favola del figlio cambiato - I giganti della montagna - Non si sa come

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Luigi Pirandello

Diana e la Tuda

Diana e la Tuda di

«In Diana e la Tuda ho voluto riprendere gli elementi fondamentali del mio teatro: la vita è una tragedia immanente in quanto deve ubbidire a due necessità opposte, quella del movimento e quella della forma… Questa tragedia immanente della vita io ho voluto rendere attraverso la vicenda di due scultori e di una modella, la Tuda.» Così nel 1926 Pirandello presentava la tragedia dedicata a Marta ...

I vecchi e i giovani (edizione 1913)

I vecchi e i giovani (edizione 1913) di

«Vasto e complesso», il romanzo I Vecchi e i Giovani ha accompagnato il suo autore dal 1893-96 (quando cominciò a idearlo) al 1931 (quando ne curò l'ultima edizione). Dolorosamente anticipatore, narra la delusione storica per il Risorgimento tradito, sommerso dagli scandali bancari e dalla corruzione politica; e contiene un'acre denunzia meridionalistica, contro la gestione colonizzante dell'Un...

Sei personaggi in cerca d'autore

Sei personaggi in cerca d'autore di

Sei personaggi in cerca d'autore è il dramma più famoso di Luigi Pirandello. Esso fu rappresentato per la prima volta il 9 maggio 1921 al Teatro Valle di Roma, ma in quell'occasione ebbe un esito tempestoso, perché molti spettatori contestarono la rappresentazione al grido di "Manicomio! Manicomio!". Fu importante, per il successivo successo di questo dramma, la terza edizione, del 1925, in cui...

IL GIUOCO DELLE PARTI: TEATRO ITALIANO 5

IL GIUOCO DELLE PARTI: TEATRO ITALIANO 5 di

SILIA Non lo so! Una qualunque… non così! Ah Dio, un alito… almeno un alito di speranza, che mi schiudesse appena appena, nell'avvenire, uno spiraglio! Ti giuro che me ne resterei ferma, qua, a respirare soltanto il refrigerio di questa speranza, senza correre ad affacciarmi alla finestra a vedere che cosa c'è di là per me!

COSI' E' (SE VI PARE): TEATRO ITALIANO 4

COSI' E' (SE VI PARE): TEATRO ITALIANO 4 di

È stata la sua fortuna, se così può dirsi. Mi videpassare per via con questa mia seconda moglie, dalla finestradella stanza dove la tenevano custodita; credettedi rivedere in lei, viva, la sua figliuola; e si mise a ridere,e tremar tutta; si sollevò d'un tratto dalla tetra disperazionein cui era caduta, per ritrovarsi in quest'altra follia,dapprima esultante, beata, poi a mano a mano piùcalma, ...

SEI PERSONAGGI IN CERCA D'AUTORE: TEATRO ITALIANO 3

SEI PERSONAGGI IN CERCA D'AUTORE: TEATRO ITALIANO 3 di

La più fortunata commedia di Luigi Pirandello. I personaggi che agognano di raggiungere l'essere della scena, al di fuori della quale non esistono. Una lancinante metafora della vita. "Voglio la vita, padre!"