Tredici giorni a Milano

Sylvia de Matteo, fotografa americana di successo e madre single, viene presa in ostaggio da una banda armata di terroristi durante un attentato di matrice politica alla Stazione Centrale di Milano. Nel frattempo, un treno diretto a Parigi con a bordo sua figlia e il suo fidanzato lascia la stazione senza di lei.

Sylvia viene usata come scudo umano dai terroristi in fuga, minacciata, gettata in un furgone, picchiata e chiusa in una cella in un capannone, covo della banda.
Quando i terroristi vengono a sapere che il padre di Sylvia è un ricco banchiere americano, decidono di chiedere un riscatto per il suo rilascio...

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Jack Erickson

Lo Stalker

Lo Stalker di

Un ragazzino viene spinto da un suo compagno di classe a seguire una donna giovane e bellissima, dopo che lei è scesa dall’autobus che la portava dall’ufficio verso casa. Lui inizia a pedinarla e la vita privata della donna solletica la sua curiosità. Anni dopo, la ritrova inaspettatamente in un contesto professionale e riesce a scoprire molti dettagli strettamente privati della sua vita. La su...