I tre moschettieri (Emozioni senza tempo)

Compra su Amazon

I tre moschettieri (Emozioni senza tempo)
Autore
Alexandre Dumas
Editore
Fermento
Pubblicazione
09/04/2015
Categorie
'I tre moschettieri' è uno dei romanzi più famosi di tutti i tempi. Pubblicato a puntate per il giornale 'Le Siècle' nel 1944, è romanzo di appendice che costituisce il prologo del 'Ciclo dei moschettieri' di Dumas padre. La storia racconta le avventure, alla corte di re Luigi XIII a Parigi, nella Francia del 1625, dei tre moschettieri della compagnia disposta a esercito personale del sovrano, Athos, Porthos e Aramis ai quali poi si aggiunge il celebre D'Artagnan, spadaccino diciottenne coraggioso e baldanzoso. Il quartetto combatterà contro le trame del Cardinale Richelieu e della sua più ingegnosa spia, Milady de Winter. L'enorme popolarità senza tempo dei protagonisti, lo stile spigliato e ironico, l'intreccio narrativo e l'evolversi delle loro vicende fa entrare a buon diritto 'I tre moschettieri' nella lista delle opere letterarie più influenti dell'epoca moderna, tanto che da esso sono tratti oltre venti film, musical e serie tv di animazione.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Alexandre Dumas

Attacco alla Convenzione: I Bianchi e i Blu - Parte II

Attacco alla Convenzione: I Bianchi e i Blu - Parte II di

Parigi, ottobre 1795: il Terrore è passato e la società parigina vede affermarsi nuove tipologie sociali, gli incredibili e le meravigliose, giovani seguaci di un lusso ostentato e stravagante. La Convenzione termidoriana che si è insediata dopo la caduta di Robespierre è minacciata da un’insurrezione popolare legittimista. Sembra non esserci speranza per la neonata Repubblica, ma il giovane Na...

I Bianchi e i Blu: Romanzo

I Bianchi e i Blu: Romanzo di

Da un maestro del romanzo storico d’appendice, I Bianchi e i Blu sono un’opera fluviale ambientata tra la Rivoluzione francese e il periodo napoleonico che, secondo le intenzioni di Dumas, doveva raccontare la storia recente della Francia mescolando fatti storici e inventati, personaggi noti e sconosciuti, e dare eguale importanza ai vincitori (i Blu, i rivoluzionari) e ai vinti (i Bianchi, i r...

I compagni di Jéhu

I compagni di Jéhu di

Siamo in Francia, all’inizio del XIX secolo. Il Terrore è terminato e la Prima Repubblica è tenuta in piedi con difficoltà da un Direttorio inefficiente e già corrotto. I Borbone vedono approssimarsi il momento di riprendere il potere ed organizzano un esercito in Vandea. Ma occorrono finanziamenti. Se ne incarica un gruppo di giovani nobili che assaltano le diligenze e depredano il danaro pubb...

A. Dumas. I Borgia: La salita al trono, i complotti e i tradimenti, gli assassinii, gli avvelenamenti, le abitudini deviate, i personaggi e il clima storico ... un regno durato undici anni. (RLI CLASS

A. Dumas. I Borgia: La salita al trono, i complotti e i tradimenti, gli assassinii, gli avvelenamenti, le abitudini deviate, i personaggi e il clima storico ... un regno durato undici anni. (RLI CLASS di

Scarica un estratto GRATIS e inizia a leggere subito!Questo ebook ha: INDICE LINKATO.Conosciuto per gli avvincenti romanzi, Dumas è stato anche uno storico di grandi capacità. Questo libro scritto più di tre secoli dopo gli avvenimenti, consultando le opere documentali di altri grandi autori (Sopra tutti Niccolò Machiavelli che fu segretario di Cesare Borgia), conferma ancora una volta le doti ...

La signora delle camelie (DeA Classici)

La signora delle camelie (DeA Classici) di

Occhi neri, capelli d’ebano e pelle di pesca. Lei è Marguerite Gautier, la fanciulla più affascinante e chiacchierata di Parigi. Le donne la invidiano, gli uomini la desiderano, tutti ne parlano. Ma Marguerite è un lusso per pochi e sa come tenere al guinzaglio i suoi spasimanti, siano abbienti signori o irrequieti rampolli di buona famiglia. Eppure per il timido e gentile Armand Duval, appena ...

I tre moschettieri

I tre moschettieri di

Qual è il segreto? Dove sta la magia? Nella forza del plot? Nella qualità possente dello scenario storico che è in grado di evocare? Nella suspense? Forse, più di tutto, nella gioia del raccontare. È la seduzione narrativa, infatti, a fare dei Tre moschettieri un capostipite del romanzo “senza aggettivi”. Questo capolavoro dell’intrigo cattura a ogni pagina il lettore, lo spiazza, lo depista, l...