Madame Bovary (Emozioni senza tempo)

Compra su Amazon

Madame Bovary (Emozioni senza tempo)
Autore
Gustave Flaubert
Editore
Fermento
Pubblicazione
08/04/2015
Categorie
La passione per l'estetica e per lo stile di Flaubert sono elementi noti a tutti gli appassionati di lettura e si ritrovano in maniera evidente nel suo primo romanzo, 'Madame Bovary'. Edito nel 1856, appena pubblicato fu soggetto di un'inchiesta volta a stabilire se le sue pagine costituissero un oltraggio alla morale. Flaubert venne assolto da tale accusa e il libro divenne un enorme successo in Francia. Racconta la storia della moglie di un ufficiale sanitario, Emma Bovary. L'autore ebbe ispirazione per questo testo, scritto in circa quattro anni, da un articolo di giornale del 1848 che riferiva del suicidio di una giovane donna e attraverso la trama è possibile riscontrare alcuni degli elementi distintivi della prosa di Flaubert: il piacere della ricerca per 'la giusta parola', lo stile impeccabile, la noia e la ripetitività della vita di provincia contrapposta ai piacere di una vita vissuta al di sopra dei propri mezzi. Quella di Madame Bovary è una figura moderna, una protagonista attuale, quasi una donna d'azione ante litteram che va alla ricerca della felicità sublime, dell'avventura da romanzo. Uno dei grandi capolavori della letteratura francese, che appagherà il palato soprattutto di chi ama la ricerca stilistica e il sublime gusto linguistico.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Gustave Flaubert

Madame Bovary (DeA Classici)

Madame Bovary (DeA Classici) di

Due sole cose sono importanti per la giovane e bellissima Emma Rouault: la ricchezza e il prestigio, che da sempre insegue senza sosta. Non importa se le sue origini sono umili e il marito, Charles Bovary, è un mediocre medico di provincia, ordinario nei modi e nell’aspetto. Per sfuggire a una vita che detesta, Emma si rifugia nei suoi preziosi libri, e sogna a occhi aperti amori romantici e to...

Madame Bovary (Gli Imperdibili)

Madame Bovary (Gli Imperdibili) di

Considerato il più grande capolavoro dello scrittore francese Gustave Flaubert,  Madame Bovary risulta essere l’opera che tratteggia al meglio i contesti storici della Francia del 1800. Già dall’esordio quest’opera venne censurata, in quanto per la prima volta si parlava di aspetti di morale mai presi in considerazione nella letteratura di allora.Flaubert descrive Emma Bovary con toni che non l...

Un cuore semplice

Un cuore semplice di

Un cuore semplice racconta oltre cinquantanni di vita di Félicité «schiena rigida e i gesti misu­rati, sembrava scolpita nel legno, come una donna meccanica» cameriera a Pont-lÉvêque in Normandia nella prima metà dellOttocento. Entrata in servizio presso Madame Aubain a diciottanni, dopo molti dolori e privazioni, e una terribile delusione damore a un passo dallaltare, lavorerà come cameriera...

Madame Bovary

Madame Bovary di

Un ufficiale sanitario, Charles Bovary, dopo aver studiato medicina durante la giovinezza, sposa una donna più grande di lui, Héloïse Dubuc, che però muore prematuramente. Rimasto vedovo, si risposa con una bella ragazza di campagna, Emma Rouault, impregnata di desideri di lusso e romanticherie, vagheggiamenti che le provengono dalla lettura di romanzi. Charles viene da famiglia benestante ed è...

Madame Bovary

Madame Bovary di

La protagonista, Emma Bovary, donna di provincia, che dalla vita si aspettava tanto, insoddisfatta della sua famiglia, del suo modesto marito che pure la ricopre d'amore, e persino della sua graziosa bambina, sente il bisogno di evadere e di trovare al di fuori dello squallore quotidiano gli ideali e i sogni tante volte accarezzati durante la sua adolescenza. Il romanzo è il poema del disingann...

Pagina bianca

Pagina bianca di

Ciò che mi sembra bello, ciò che vorrei fare, è un libro sul niente, un libro privo di legami esterni, che si reggesse da sé grazie alla forza interna del suo stile. Per Flaubert lo stile è un modo assoluto di vedere le cose. Nell’inseguimento di questo ideale ogni sua opera finisce inevitabilmente per oscillare tra il compimento e il naufragio nelle torniture della frase. Il suo epistolario in...