Nelle mani del morto

Giocare a Bridge Contract è un'arte, un lavoro, una passione, una esperienza di vita. Durante un breve torneo possono accadere eventi che incidono sulla vita quotidiana, sulle prospettive e perforano le emozioni come spade affilate. In questo racconto-torneo i sentimenti dei personaggi emergono lentamente e velocemente evolvono, seguendo il ritmo del gioco. Questo racconto può aiutare a comprendere perché si gioca a Bridge, come ci si comporta, perché chi gioca a Bridge è quello che è. Chi conosce il gioco avrà una chiave di lettura più completa, ma anche chi non gioca troverà spunti di vita interessanti. I protagonisti sono rigorosamente reali, incontrati in vari decenni, ma sono stati frammentati e ricomposti in modo da creare personaggi del tutto immaginari. Anche l'autore si riconosce in alcuni tratti dispersi tra smazzate e dichiarazioni.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo