La notte esiste da un pezzo

La notte è importante almeno quanto il giorno. Ma se il giorno è sveglia, traffico e lavoro, allora poi la notte lo diventa di più. Almeno, questo è ciò che il commesso Giorgio comprenderà al traguardo dei suoi primi ed ultimi trent'anni, ventinove dei quali trascorsi curvo sul blocco di partenza ad attendere il via dello starter.

Quel via arriverà, ma ad oltrepassare la linea bianca non sarà lo stesso Giorgio di sempre, ma un inguaribile sentimentale che non sa non vedere nel futuro la fine di tutto ciò che ama.
Giulia, Valeria e Cristina: tre relazioni, tre situazioni, tre generazioni. Tre-mendo.
Decisioni complicate e scelte affrettate lo spingeranno man mano a dover vivisezionare ogni centimetro di sé, senza bisturi, senza luce e senza diagnosi. Da ciò emergerà il suo lato oscuro, non il migliore e nemmeno il peggiore, quel lato che è sì oscuro ma che all'occorrenza dimostrerà di illuminarsi perfettamente.
Questa storia è anche la sua vita, e non smetterà mai di ripeterselo. Da inguaribile sentimentale qual è, Giorgio non ascolta, non ascolta mai, e gli piace sentirsi una cabrio scoperta sotto la pioggia.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo