Sensi (Battitore libero)

Stella è una quarantacinquenne lombarda, single, madre di due gemelli preadolescenti che deve fare quotidianamente i conti con le difficoltà che scaturiscono dal doversi sdoppiare nel ruolo di madre, con le responsabilità che comporta, e in quello di donna.
La sua vita non è mai stata facile: non proviene da una famiglia intesa nel senso tradizionale del termine, non ha mai conosciuto il padre, ha interrotto i rapporti con la madre molti anni prima e le sue relazioni sono sempre finite male. Nonostante le insicurezze, le paure, le debolezze e la tristezza legate al suo vissuto, Stella però è una donna che è sempre andata avanti per la sua strada e ha sempre cercato di controllare il conflitto interiore tra ciò che vuol far credere al mondo di essere e ciò che è veramente.
La sua precaria quanto effimera routine si spezza quando incontra Manuel, il quale la attirerà in un intrigante gioco di seduzione esplicitamente finalizzato a una relazione di tipo sessuale. Accenderà in lei un desiderio arcaico e sconvolgerà l’ordine maniacale con cui è organizzata la sua vita. Oltre allo sbandamento emotivo dovrà fare i conti con il rapporto morboso che i figli hanno sviluppato nei suoi confronti. La spaccatura tra essere e apparire diventa sempre più profonda ed è accentuata dall’inserimento di una nota esoterica che porta il lettore a riflettere sul classico scontro tra il bene e il male. Un romanzo agrodolce che esplora i recessi dell’animo umano.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo