28 racconti

Autore irrequieto e tragico, esponente fra i più rappresentativi di quella che fu definita «l'età del jazz», Francis Scott Fitzgerald scrisse tra il 1920 e il 1940 più di un centinaio di racconti. Tra questi il suo coetaneo e amico Malcom Cowley ne ha scelti 28, i migliori e i più rappresentativi di ogni periodo della sua vita e della sua carriera. I 28 Racconti costituiscono, sotto certi aspetti, anche una cronaca significativa di quel ventennio inquieto che va dalla fine della Grande Guerra all'inizio dell'ultimo conflitto mondiale. Oggi, a quarant'anni dalla sua prima edizione italiana, questa opera di Fitzgerald, alla pari dei suoi romanzi più famosi, Il grande Gatsby o Tenera è la notte, si presenta come un classico: un momento fondamentale dell'attività artistica dello scrittore.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Francis Scott Fitzgerald

Di qua dal Paradiso (Libri da premio)

Di qua dal Paradiso (Libri da premio) di

Il romanzo esce nel 1920 e provoca subito scalpore. Siamo all'indomani della Prima Guerra Mondiale. La società sta cambiando, una nuova generazione sale alla ribalta e Francis Scott Fitzgerald è pronto a raccontarcelo come nessun altro ha ancora fatto. Il protagonista, alter-ego dell'autore, è Amory Blaine, un giovane della borghesia, intelligente, affascinante e ambizioso. Ma i suoi sogni dovr...

Il grande Gatsby (Universale economica. I classici)

Il grande Gatsby (Universale economica. I classici) di

"Non si può ripetere il passato?Certo che si può!"Il giovane Nick Carraway, voce narrante del romanzo, si trasferisce a New York nell'estate del 1922. Affitta una casa nella prestigiosa e sognante Long Island, brulicante di nuovi ricchi freneticamente impegnati a festeggiarsi a vicenda. Un vicino colpisce Nick in modo particolare: si tratta del misterioso Jay Gatsby, che abita in una casa smisu...

Il crollo (Biblioteca minima)

Il crollo (Biblioteca minima) di

Francis Scott Fitzgerald aveva sempre sostenuto che nella vita di un americano non esiste un secondo tempo: nulla invecchia, declina, si conclude. Poi nel 1936 scrisse un testo autobiografico - questo - in cui racconta un secondo tempo americano: il suo.

Nuotare sott'acqua e trattenere il fiato. Consigli a scrittori, lettori, editori

Nuotare sott'acqua e trattenere il fiato. Consigli a scrittori, lettori, editori di

Questo volume raccoglie le riflessioni e i giudizi espressi dal grande scrittore americano, lungo tutta la sua vita, sul tema dello scrivere: cos'è lo scrittore e che cosa fa, cosa vuol dire scrivere, come si gestiscono i personaggi di un romanzo, qual è il rapporto tra lo scrittore e il mondo dell'editoria e della critica. L'autore simbolo dei Roaring Twenties fornisce suggerimenti assai vari,...

Racconti dell'età del jazz (eNewton Classici)

Racconti dell'età del jazz (eNewton Classici) di

Introduzione di Walter MauroTraduzione di Bruno ArmandoEdizione integraleSono gli anni Venti, gli anni “dell’età del jazz”: anni di lustrini e paillettes, di feste e improvvisazioni musicali, anni vissuti a folle velocità all’insegna di un progresso inarrestabile, e culminati poi con la drammatica crisi economica del 1929. Con i suoi romanzi, primo fra tutti Il grande Gatsby, Fitzgerald fu insi...

Tenera è la notte (eNewton Classici)

Tenera è la notte (eNewton Classici) di

Introduzione di Walter MauroTraduzione di Bruno ArmandoEdizione integraleDick è un giovane psichiatra e Nicole una sua ex paziente. Dopo essersi sposati si trasferiscono in Costa Azzurra dove, grazie ai soldi di Nicole, conducono un’esistenza frivola e agiata e vivono di rendita. Dick abbandona la professione e si lascia andare alla deriva, invece Nicole risorge dai suoi antichi incubi e si tra...