Storia di una sartina

La sartina Giselda è povera ed ingenua e vive, in un rione miserabile di Firenze, con un padre ubriacone e una madre cieca. Però, è bella! Ma sarà proprio la sua bellezza, straordinaria come quella di un fiore spuntato dal fango, a trascinarla, attirando cupidi desideri, in un vortice di drammatiche situazioni che sfoceranno nella più torbida delle tragedie. L’Arno, il maestoso fiume che di solito attraversa con placidità la città del giglio, può trasformarsi in una fiumana putrida che trattiene nelle sue limacciose acque i più inconfessabili segreti. Un romanzo breve in cui, ancora una volta, Carolina Invernizio, aggancia magistralmente il lettore fin dalla prima pagina incalzandolo fino all’impressionante conclusione.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Carolina Invernizio

Il bacio di una morta

Il bacio di una morta di Carolina Invernizio Ali Ribelli Edizioni

Amore, gelosia, lacrime, delitto, colpi di scena. Il palpitante racconto della storia di Clara Vergani, del conte Guido Rambaldi, suo marito, dell'ammaliante ballerina Nara e del candido Alfonso.

I misteri delle soffitte

I misteri delle soffitte di Carolina Invernizio Bauer Books

Era la notte del giovedì grasso. Nessuno si ricordava di un inverno mite come quello, e il carnevale aveva uno sfogo inusitato. I ricchi se la spassavano nei palazzi; il popolo nelle osterie, sotto i portici, alla fiera, ai balli pubblici. I veglioni erano affollati e, come il solito, più di tutti si mostrava animato quello dello Scribe. Fra le maschere che avevano fatto il loro ingresso colà ...

La trovatella di Milano

La trovatella di Milano di Carolina Invernizio Bauer Books

I romanzi di Carolina Invernizio, con le loro trame intricate dai colori forti e le loro improbabili - o quantomeno non sempre verosimili - storie di amore e odio, si collocano nella tradizione del romanzo d'appendice o feuilleton. Mostrano infatti tutte le tematiche consuete del genere e la tipica contrapposizione netta fra eroi positivi e personaggi diabolici.

Il bacio di una morta (I grandi classici del romanzo gotico)

Il bacio di una morta (I grandi classici del romanzo gotico) di Carolina Invernizio Nemo Editrice

Il giovane Alfonso e sua moglie Ines si recano in visita dalla sorella di lui, Clara, allarmati da una lettera in cui quest’ultima dava a intendere che il marito, il conte Guido Rambaldi, non la amasse più e che stesse tramando la sua morte. Ma appena giunti sul posto, apprendono dalla servitù che Clara è spirata e che il conte è partito portando via con sé la figlia, la piccola Lilia. ...

Peccatrice moderna (Classici della letteratura e narrativa senza tempo)

Peccatrice moderna (Classici della letteratura e narrativa senza tempo) di Carolina Invernizio Fermento

Sultana, la protagonista di questo romanzo, è tremendamente voluttuosa, capricciosa, crudele e deliziosamente perfida. È la storia del duello tra una creatura indegna, Sultana e Anna Maria rappresentante dei valori della fedeltà affettiva e della virtù domestica. Evidente è l'ambiguità del nuovo universo femminile nel quale si svolge una vicenda che vede le due protagoniste usare entrambe le ...

Il bacio di una morta (Fuori dal coro)

Il bacio di una morta (Fuori dal coro) di Carolina Invernizio KKIEN Publ. Int.

Carolina Invernizio scrisse più di cento romanzi e tra questi Il bacio di una morta occupa un posto prevalente. La Invernizio fu protagonista del romanzo "d'appendice" diventandone maestra indiscussa per la sua capacità di avvolgere i lettori negli intrecci, spesso torbidi e morbosi, che venivano narrati e che rappresentavano la prosecuzione narrativa della parte giornalistica di fatti di ...