Germinale

Nel calendario della Francia rivoluzionaria, Germinale è ilmese della fioritura, del rinnovamento della natura. Un titoloricco di delicate suggestioni, quindi, per il tredicesimoromanzo del ciclo dei Rougon-Macquart, che sembra peròcozzare con l'ambientazione cupa e dolorosa e con i toni atratti di feroce polemica della narrazione. Étienne Lantier,figlio di Gervaise Macquart, trova impiego nelle miniere delNord della Francia, all'epoca della prima rivoluzione industriale.Sconvolto dalle durissime condizioni di vita dei minatori,Étienne organizza la resistenza, ma lui stesso, insiemealla ragazza di cui è innamorato e al rude amante di lei, finiràper rimanere intrappolato in una galleria. In apparenzaun fallimento, l'eccidio di lavoratori con cui lo scioperosi chiude è in realtà il primo seme di quella primavera dellagiustizia e dell'uguaglianza tra gli uomini evocata dal titolo.Pubblicato nel 1885, Germinale è uno dei romanzi più celebridi Zola, se non di tutta la letteratura francese dell'Ottocento;un accurato affresco storico ma soprattutto un esempioindimenticabile della potenza narrativa di Zola. Lo disseOscar Wilde: "In Germinale c'è qualcosa di epico".

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Il Consigliere Letterario

Singolo, famiglia, popoloIl Consigliere Letterario

Splendido, indimenticabile caposaldo del romanzo sociale, Germinale è un capolavoro perfetto: lo è letterariamente (e sotto questo aspetto una note di merito va alla scintillante traduzione italiana di Camillo Sbarbaro per Mondadori), lo è per l’approfondimento psicologico dei caratteri, per le lucide riflessioni sulla massa e sulla sua manipolazione, e lo è, infine, per il suo spregiudicato interrogarsi sulla giustizia, meta che gli uomini possono forse avvicinare, ma mai raggiungere davvero. Continua…

Piace a 0 persone

Registrati o Accedi per commentare.

Altri libri di Émile Zola

Germinale (Einaudi tascabili. Classici)

Germinale (Einaudi tascabili. Classici) di Émile Zola EINAUDI

Il giovane Stefano Lantier va a cercare lavoro in una miniera e trova un mondo di sofferenza e di miseria, in cui tutti i valori della dignità umana sono calpestati: l'onesto Maheu, il volgare Chaval, il macchinista russo Suvarin, cupo e sognatore, la giovane e contesa Caterina e molti altri personaggi, buoni e malvagi, assurgono a simbolo di una società e di una condizione in cui il male ...

Thérèse Raquin (Einaudi tascabili. Classici)

Thérèse Raquin (Einaudi tascabili. Classici) di Émile Zola EINAUDI

L'archetipo di tutti i triangoli amorosi nel capolavoro d'esordio di Zola: la giovane Thérèse, dopo aver sposato l'inetto cugino, Camille, s'innamora del rude Laurent e insieme decidono di sbarazzarsi del marito di lei. Ma, da quel momento, la vita dei due amanti si trasforma in un tragico incubo. Con rigoroso sguardo da scienziato, secondo i canoni piú severi del naturalismo, in quest'...

L'Assommoir

L'Assommoir di Émile Zola MONDADORI

«Ho voluto dipingere il tracollo fatale di una famiglia operaia nell'ambiente appestato dei nostri sobborghi. Dove regnano l'ubriachezza e l'ozio, prima o poi troviamo l'allentamento dei vincoli familiari, le sozzure della promiscuità, il progressivo oblio dei sentimenti onesti; poi, in conclusione, la vergogna e la morte.» Eppure, continua Émile Zola, «L'Assommoir è il più casto dei miei libri...

Al Paradiso delle signore (Classici)

Al Paradiso delle signore (Classici) di Émile Zola BUR

Voglio fare di Al paradiso delle signore il poema dell'attività moderna. In una parola, andare con il secolo, esprimere il secolo che è un secolo di azione e conquista.Émile Zola Il paradiso delle signore è un grande magazzino della Parigi fin-desiècle che fagocita una clientela smaniosa ed entusiasta. Ammiccanti vetrine e rutilanti cartelloni pubblicitari spiccano in questo tempio del nuovo ...

Roma

Roma di Émile Zola Bordeaux

Pierre Froment, giovane abate vissuto nei quartieri più degradati di Parigi, scrive un libro ispirato a ideali di giustizia sociale e carità cristiana, Roma Nuova, subito messo all’Indice dalla Chiesa. Giunto a Roma per difendere la propria opera e ottenere udienza da papa Leone XIII, si renderà conto che il suo lavoro non potrà mai ottenere l’approvazione di quel Cattolicesimo attento a ...

Il denaro

Il denaro 1 di Émile Zola Sellerio Editore

Aristide Saccard architetta a Parigi una grandiosa speculazione internazionale. Scritto nel 1891 e ispirato ad una storia vera Il denaro si rivela, tra suspense e colpi di scena, come il primo romanzo finanziario.