Il ritorno di Sherlock Holmes

Compra su Amazon

Il ritorno di Sherlock Holmes
Autore
Arthur Conan Doyle
Editore
MONDADORI
Pubblicazione
29 settembre 2015
Categorie

Nel racconto che chiude la raccolta Le memorie di Sherlock Holmes del 1894, intitolato non a caso Il problema finale, il celebre investigatore muore precipitando in un orrido insieme al suo nemico, il perfido professor Moriarty. Nessuno, tuttavia, ne ha mai ritrovato il corpo e così, cedendo alle insistenze dei lettori, Conan Doyle può "resuscitare" il suo personaggio, che nella nuova raccolta del 1905 torna in piena attività e si trova a fare luce su una serie di delitti apparentemente incomprensibili: chi è, per esempio, che fa sparire tutti i busti di Napoleone? E perché la giovane Elsie è terrorizzata dalla comparsa attorno a casa sua dei graffiti di bizzarri omini danzanti? Ancora: Sherlock Holmes si imbatte in un avvocato accusato di aver ucciso un cliente, in una debuttante ansiosa di recuperare delle lettere compromettenti, in un misterioso ciclista scomparso nel nulla… La verità, come sempre, è sotto gli occhi di tutti. Ma solo il redivivo Holmes saprà individuarla. Il ritorno di Sherlock Holmes è la terza raccolta di racconti pubblicata da Conan Doyle, e comprende tredici testi usciti originariamente sullo «Strand Magazine» tra l'ottobre 1903 e il dicembre 1904.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Arthur Conan Doyle

Le avventure di Sherlock Holmes (Il Giallo Mondadori)

Le avventure di Sherlock Holmes (Il Giallo Mondadori) di

Una foto compromettente minaccia il trono del re di Boemia. L'affiliazione a una lega di uomini accomunati dalla capigliatura rossa nasconde una diabolica macchinazione. Un anziano proprietario terriero viene assassinato e ogni evidenza accusa il figlio, ma qualcuno è convinto della sua innocenza. Una ragazza vuole la verità sulla morte sospetta della sorella, che dopo le imminenti nozze avrebb...

Sherlock Holmes. La raccolta

Sherlock Holmes. La raccolta di

7 Racconti sceneggiati del detective più famoso d'Inghilterra: Sherlock Holmes.Le vicende intricate, la fumosa Londra ottocentesca, i dettagli minuziosi di personaggi e luoghi, il metodo scientifico e il fedele compagno Watson.Questi i titoli dei 7 racconti: Il mistero di valle Boscombe; il pollice dell'ingegnere; i 5 semi di arancia; il diadema di berilli; il carbonchio azzurro; l'uomo dal l...

Gli aforismi di Sherlock Holmes (eNewton Zeroquarantanove)

Gli aforismi di Sherlock Holmes (eNewton Zeroquarantanove) di

A cura di Massimo BaldiniPronunciate dal celebre detective o dal fedele Watson, le riflessioni raccolte in questo volume, che hanno una valenza aforismatica, sono tratte dai romanzi e dai racconti del ciclo holmesiano. Dedicate agli argomenti più vari, sono comunque per la maggior parte volte ad illustrare il metodo che ogni buon detective deve seguire se vuoI risolvere i casi più complessi che...

La valle della paura

La valle della paura di

Sherlock Holmes riceve nel suo appartamento di Baker Street un messaggio in codice. Il mittente, un misterioso “pentito” dell’organizzazione del professor Moriarty, l’eminenza grigia della malavita londinese. Manca la chiave per decrittare il messaggio, ma poco dopo arriva una seconda lettera in chiaro che annuncia che la chiave non arriverà perché il misterioso mittente teme di aver suscitato ...

Il crimine del Congo (tradotto e annotato)

Il crimine del Congo (tradotto e annotato) di

Il Crimine del Congo di Arthur Conan Doyle rappresenta sicuramente un'eccezione fra le opere del notissimo autore di Sherlock Holmes, il quale partecipò attivamente alla mobilitazione internazionale contro il regime belga del Congo e pubblicò tale pamphlet per sollecitare un maggiore intervento britannico a tutela dei diritti della popolazione congolese. Pubblicato per la prima volta nel 1908, ...

La valle della paura (BUR GRANDI ROMANZI)

La valle della paura (BUR GRANDI ROMANZI) di

Sherlock Holmes non ha mai fumato la grande pipa calabash, non ha mai detto Elementare Watson e non risulta abbia mai indossato il celebre cappellino da cacciatore di tweed con due visiere. È diventato un mito capace di muoversi in maniera indipendente oltre la carta e l’inchiostro. Indispensabile per i lettori come per il suo creatore.” – Marco Zatterin