IL NIDO DELLA FOLLIA

Compra su Amazon

IL NIDO DELLA FOLLIA
Autore
Francesco Proia
Editore
ANFITEATRO EDITORE
Pubblicazione
15 settembre 2015
Categorie
L'Aquila - 1956 - ospedale psichiatrico di Collemaggio: Danilo e il suo superiore, due funzionari ministeriali, devono indagare sulle strane voci riguardanti la struttura manicomiale aquilana.



Il ragazzo si ritroverà tra gli orrori di un manicomio, ambiente oppressivo e violento, dove avrà la possibilità di comprendere meglio tutte le sfumature della pazzia umana. Confrontandosi con il suo superiore, all'ultima ispezione prima del pensionamento, capirà che dietro la paura della pazzia, spesso si nasconde il rifiuto della diversità e che il manicomio in molti casi non è un luogo di cura, bensì di segregazione, isolamento e cronicizzazione di quella "vergogna" sociale con cui è sempre stata bollata la malattia mentale. Danilo interpreterà la scienza medica con occhi nuovi e capirà il perché, nella medicina come nella vita, non sempre è meglio curare.



Pian piano la storia del romanzo s’intreccerà con quella del capoluogo abruzzese, mentre fuori infuria la tempesta più violenta degli ultimi cento anni che costringerà i protagonisti e inevitabilmente anche i lettori di quest'avvincente thriller, a rimanere bloccati tra le mura del manicomio, museo degli orrori e sala d'aspetto della morte.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Francesco Proia

Il Principe del Lago: Torlonia, Cesare o da Vinci: chi si nasconde dietro la più grande opera idraulica dell'antichità?

Il Principe del Lago: Torlonia, Cesare o da Vinci: chi si nasconde dietro la più grande opera idraulica dell'antichità? di

Chi era il Principe Torlonia e quali erano i suoi legami con Mussolini, il Vaticano e la Massoneria? Quali opere si nascondono nei sotterranei di questa nobile casata romana e nella collezione d'arte privata più grande al mondo? Come si inserisce il genio di Leonardo da Vinci tra Giulio Cesare, il primo a pensare di prosciugare il lago di Fucino, e Alessandro Torlonia, l'unico che dopo diciasse...