La solitudine del cigno nero (I luoghi del delitto)

Compra su Amazon

La solitudine del cigno nero (I luoghi del delitto)
Autore
Umberto Longoni
Editore
Robin Edizioni
Pubblicazione
30 luglio 2014
Categorie
Marco Grandi, psicologo, in un tardo pomeriggio afoso di luglio giunge in moto da Milano all’albergo Villa Speranza di Baveno, piccolo paese sulle sponde del Lago Maggiore, vicino a Stresa. È quello il posto dove si concluse, un anno prima, l’ancora giovane vita dell’enigmatica e affascinante Laura, la donna che amava sebbene la loro relazione fosse già conclusa.
Villa Speranza, che si affaccia sulle splendide Isole Borromee, esercita un fascino arcano e inesplicabile, come un inquietante “altrove” e luogo abitato da eteree presenze: non soltanto perché Marco sia alla ricerca di “qualcosa” che gli parli di Laura.
Ben presto si intrecciano emozioni del presente e del passato, l’incontro con una figura femminile che somiglia fisicamente a Laura e poi quello con la Romantica Donna Inglese: il tutto nella cornice di mistero che riguarda altri personaggi, convenuti a Villa Speranza per “rinascere”, per ricevere una “sublime emozione” e superare il “dolore di vivere”. La medesima sofferenza che patisce Marco, la stessa lacerante mancanza di senso nell’esistenza che da sempre percepisce come diversità e solitudine: cigno nero tra cigni assolutamente candidi.
“Qualcuno” che non si mostra fino alle battute finali, da una stanza di Villa Speranza, muove i fili di una complessa e forse drammatica commedia: qualcuno da cui sei ospiti dell’albergo, e poi anche Marco, si aspettano una “sublime emozione”.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Umberto Longoni

Scambio di anime (I luoghi del delitto)

Scambio di anime (I luoghi del delitto) di

Marco Grandi, psicologo, si reca nel piccolo e suggestivo cimitero dell’Isola dei Pescatori sul Lago Maggiore, per l’estremo saluto ad Adolfo Steinback: il vecchio geniale psichiatra artefice di una strana e misteriosa “terapia” utile a ritrovare il “senso della vita” cui si era sottoposto Marco stesso, quasi un anno e mezzo prima. Ma il professore gli ha riservato una beffarda sorpresa nel cam...