I babaluci di don Gaetano

Compra su Amazon

I babaluci di don Gaetano
Autore
Armando Marchese
Editore
ilmiolibro Self Publishing
Pubblicazione
3 aprile 2014
Categorie
L'ultima avventura palermitana della serie "Le indagini del commissario Buonanno". Serie in cui non esistono né "supermen" né investigatori speciali, ma solo uomini e donne "normali" con i loro pregi,i loro difetti e le loro debolezze umane. Come ne esistono a migliaia.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Armando Marchese

L'uomo delle colombe bianche

L'uomo delle colombe bianche di

Una nuova avventura del commissario Buonanno che dedica oggi un affettuoso omaggio alla sua Catania dai cento pregi e dai mille difetti e la cui visione si intreccia con un banalissimo caso di ordinaria criminalità dal finale a sorpresa. Solo che Buonanno non è un commissario da libri gialli come uno se lo aspetta. Lui è il tipico esempio dell'investigatore "della porta accanto". Un uomo come t...

I balconi di corso Olivuzza

I balconi di corso Olivuzza di

"Telefono per quella donna del secondo piano.La ragazza dice che l'ha trovata morta e, secondo lei, è pure morta ammazzata." Comincia, così con una telefonata al centralino dell'immaginario "Commissariato Sforza" di Palermo un nuovo caso per il nostro vecchio amico, il commissario Buonanno. Che riuscirà anche questa volta a trovare il bandolo della matassa con la solita bonomia e la solita uma...

i pupi siciliani

i pupi siciliani di

Di pupi siciliani si parla in questa nuova avventura del vice commissario Buonanno.Un avvolgente e scorrevole giallo nel quale ci si lascia scivolar dentro con piacere e con amarezza Una storia credibile e misurata, fatta di uomini normali dove non ci sono nè detective particolarmente intelligenti nè eroi o supereroi.Ci sono solo tanti pupi. Quelli veri, silenti custodi dei segreti del cavalie...

Malualì

Malualì di

Giovanni Buonanno, il dirigente dell'immaginario 'commissariato Sforza' di Palermo, è alle prese con un caso assolutamente insignificante: l'uccisione di un povero barbone, vittima forse di un regolamento di conti. Tuttavia, non sempre le cose sono così come appaiono, o, almeno così vuol far credere ....

E cu si pigghia, pigghia

E cu si pigghia, pigghia di

"Ogni tanto si confidava con mia madre : “abbasta ca si marita e cu si pigghia pigghia. U ‘mputtanti è ca cancia calattuli!” Il solito "giallo" semi serio che giallo non è e che vede ancora impegnati gli uomini di Fanara, immaginaria stazione carabinieri creata da Giovanni Collaù, scrittore a mezzo servizio e alter-ego dell'avvocato Buonanno

Tri cocci 'i racina

Tri cocci 'i racina di

Un libro "giallo" che giallo non è perché, in effetti, le storie sono due. E a farla da padrone stavolta non c'è soltanto il solito brillante ispettore di polizia capace di risolvere i casi più intricati, ma c'è anche il suo alter ego, il famoso Collaù. Nella nuova serie Giovanni Buonanno, torna nella sua Catania in una nuova duplice veste: di avvocato e di scrittore di libri gialli.