La luna a due lame

JJ Rivolta, Commissario grazie soprattutto alla sua cocciutaggine e al senso di moralità che un po’ aveva di suo e un po’ gli era stato inculcato e che, in ogni modo, gli aveva sempre impedito di abbassare la testa di fronte ai prepotenti e agli arroganti, consentendogli un’ascesa professionale a una velocità che sarebbe stata ridicola persino per una tartaruga diversamente abile. Ci voleva un Plasil, non fece fatica a trovarlo. Ne avrebbe voluto anche uno per digerire i rospi che aveva ingoiato e lo sfascio di quella nazione che si ostinavano a chiamare Italia. Chissà se lo avrebbero inventato.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo