Il terrore privato, il terrore politico

Compra su Amazon

Il terrore privato, il terrore politico
Autore
Pubblicazione
24 febbraio 2014
Categorie
Il questore emerito D’Aiazzo, col commissario Sordi suo ex dipendente, investiga su omicidi che si presentano sì come l'opera nichilista d'un sadico assassino seriale o quali sacrifici al diavolo d'una delle sette sulfuree della Torino macabro-stregata, ma potrebbero avere, anche o soltanto, cause legate a quel terrorismo che aveva imperversato in Italia fino a una ventina d'anni prima e che si strascina ancora nell'anno 2000 - Alcuni stralci da recensioni all’opera: Elettra Bianchi sulla rivista Talento 2/2012: “[…] Il terrore privato, il terrore politico, ultima opera di Guido Pagliarino autore noto e affermato per la sua produzione letteraria sempre supportata da evidenti intenzioni di approfondimento etico, riassume in sé, in maniera che ci pare ottimale, la globalità del pensiero che lo scrittore ha già espresso in lavori precedenti. Anche in sede prettamente letteraria il romanzo merita un'attenta esplorazione poiché ci pare che la sua trasmissione di significati non sia soltanto da rilevare negli aspetti esteriori delle vicende, ma vada considerata sul piano più alto di una vera e propria costruzione metaforica. Infatti il mostro, che un imprevedibilissimo colpo di scena svelerà nelle ultime pagine (come nei veri classici del genere), sopprime le sue vittime conficcando loro l'arma del delitto in un orecchio fino ad arrivare al cervello con esito letale. Uccidere il cervello, privare la Persona della sua unica facoltà che la distingue dal mondo animale, eliminare in essa quell'essenziale funzione capace di comprendere la realtà e di esaminare se stessa, possibilitata a creare idee, immagini, mondi fatti di spirito e di materia, filosofia come cattedrali, non è forse spegnere quel miracolo che nel Genesi si dice " fatto a immagine e somiglianza di Dio"? E il mostro è un individuo isolato, mosso da istinti incontrollati di vendetta, o non è piuttosto una miscela assassina di teorie, di distorti razionalismi o, peggio, di debolezze e rettitudini che l'Occidente, già creatore di civiltà ispirate dalla cultura giudaico-cristiana, esalta almeno dalla fine dell'Ottocento? Questa deriva silenziosa […] è il vero mostro che usa a danno della civiltà l'orribile punteruolo che si fa strada proprio cominciando dalle orecchie per arrivare al cervello […]”. Daniela Monreale su "La Nuova Tribuna Letteraria" 108/2012: “[…] Dopo i precedenti Il mostro a tre braccia e i satanassi di Torino e Vittorio il barbuto (leggibili in e-book Kindle N.d.A.), ritroviamo l'ormai questore emerito Vittorio D'Aiazzo e il giornalista Ranieri Velli, sua "spalla" investigativa nonché voce narrante, nel fatidico anno 2000, coinvolti in uno spinoso caso di delitti a catena […]. Tra indizi che richiamano il mondo delle sette sataniche oppure, più prosaicamente, le lotte sindacali e il terrorismo politico del precedente ventennio, si snoda l'indagine che, tra inquietanti sospetti, crisi di identità, annotazioni psicologiche, raggiunge il suo acme risolutivo nello spiazzante svelamento finale, che ha come appendice proprio la morte del questore D'Aiazzo, già preannunciata in apertura al libro. Con la consueta padronanza di costruzione del plot narrativo, Pagliarino tesse una storia densa di ramificazioni e di robuste ambientazioni di cronaca, servendosi inoltre del doppio registro narrativo del racconto primario e del documento giornalistico, in un interessante contrappunto di stili e prospettive, costantemente interagenti; concisione e rapidità rimangono due dei suoi migliori pregi, insieme alla vivacità dei dialoghi, che danno carattere e tono ai numerosi personaggi della trama”. Serena Avalos, Punctum Literary Management, 06/10/2013: “[…] L'indagine […] si colora d'una suggestione umanistica […]”: L’edizione cartacea - ora fuori catalogo – del romanzo ebbe il 2° premio ex aequo al Premio Marguerite Yourcenar - Punctum Literary Agency, 2013.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo