La persecuzione del rigorista (L'Arcipelago Einaudi Vol. 133)

Con sguardo limpido e acuto, Luca Ricci racconta una storia di calcio e di chiesa. Una vicenda in cui tutti sembrano essere colpevoli e per ciascuno è chiara soltanto una cosa: «è difficile tener testa alle proprie bassezze».

Un giovane prete viene mandato - forse per scontare una colpa - a trascorrere i mesi invernali in un paese sperduto sull'Appennino. Lo attende una manciata di case sprofondate nel gelo, dove una piccola comunità contadina trascorre le giornate tra il lavoro nei campi e qualche svogliata partita a poker. Le visite ai malati e le confessioni dei fedeli si susseguono monotone, solo una cosa riesce ad appassionare un po' alla volta il prete: la squadra di calcio del paese. Ma un evento drammatico è destinato a scuotere la sonnolenta vita della comunità: la morte - apparentemente accidentale - di un bambino che faceva il chierichetto.
«Impossibile non commettere errori quando tutti si aspettano che li commetterai», dice con superbia il protagonista del romanzo. Ed è impossibile per il lettore non verificare, quasi con ammirazione, quanto la forza della meschinità riesca a sradicare ogni certezza. Con uno stile asciutto, che procede per continui affondi, Luca Ricci ci mostra come l'ambizione muova il mondo, e come la cattiveria possa diventare un'arte.

«Era come vedere un calcio di rigore per la prima volta, un calcio di rigore originario, anteriore all'invenzione dei calci di rigore. Mi dava qualcosa di cui avevo un bisogno forsennato, qualcosa che da troppo tempo avevo deriso dentro di me».

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Luca Ricci

Gli estivi

Gli estivi di Luca Ricci La nave di Teseo

È la notte di San Lorenzo quando un uomo nota una ragazzina al tavolo di un ristorante vista mare. Lei gli appare a sorpresa, come “un desiderio che non avevo espresso, esaudito da una stella che non avevo visto cadere”. Eppure quell’incontro fortuito lascia il segno, e tra i due comincia una storia particolare, vissuta sotto l’insegna tarlata della crudeltà, consumata da un’estate all’altra, ...

L'amore e altre forme d'odio

L'amore e altre forme d'odio di Luca Ricci La nave di Teseo

Un perizoma di tulle smaschera un adulterio, una lezione di geografia degenera in una vendetta tra ex coniugi, una cena tra coppie annoiate trasforma la moquette in sabbie mobili, una gatta da sterilizzare avvicina due uomini che hanno amato la stessa donna. Nel chiuso delle case, al riparo da occhi indiscreti (eccetto quelli dell’autore che, diabolico, ci racconta tutto), si consuma un’epica ...

Takaroa

Takaroa di Luca Ricci

Ci sono viaggi che durano per sempre, che ci portiamo dentro e che ci rendono ciò che siamo. Viaggi che riviviamo dentro, come in un sogno, ogni giorno della nostra vita, come fossero sempre presenti. Il mio viaggio è cominciato sul ponte del Takaroa, una vecchia barca a vela, tra le onde di un mediterraneo senza tempo, che lega con un filo invisibile, le generazioni che una dopo l'altra ...

I difetti fondamentali

I difetti fondamentali 1 di Luca Ricci Rizzoli

"Gli scrittori lavorano nelle tenebre, e come ciechi soppesano l'oscurità" ha detto José Saramago. Ma è davvero possibile raccontare una figura sfaccettata, mutevole e imprevedibile come quella di chi per mestiere inventa mondi? Come rintracciare la sua natura autentica negli abissi dell'immaginazione in cui lavora? Forse bisognerebbe partire dalle cose concrete, dalle pulsioni più animali, dai...

Gli autunnali

Gli autunnali 1 di Luca Ricci La nave di Teseo

Un uomo, al rientro dalle vacanze d’agosto, è prigioniero del suo stanco rapporto matrimoniale. La moglie Sandra è ancora bella, ma lui non riesce più a provare desiderio per lei. Durante una passeggiata solitaria in un mercatino di Roma, l’uomo viene attratto da un vecchio volume sugli artisti di Montmartre, e rimane stregato dall’immagine di Jeanne Hébuterne, la compagna di Amedeo Modigliani...