Il castello delle Dame

Compra su Amazon

Il castello delle Dame
Autore
Andrea Garlinzoni
Pubblicazione
09/11/2013
Categorie
1513 - 2013 Il castello delle Dame celebra i 500 anni.

I Besnard sono una famiglia dell’alta borghesia di Parigi, che partecipa da protagonista alla storia francese, fin dal lontano 1790; alcuni di loro sono anche degli scienziati. La rivoluzione, le guerre, la loro crescente potenza industriale e le loro ricerche scientifiche, tra le quali una diventa affannosa, febbrile e, infine, porta con se due orrendi morti. Purtroppo anche le SS sono interessate al segreto delle loro scoperte, e non si fermano davanti a niente e nessuno.

Un affresco della Francia dei re, degli imperatori e delle repubbliche. Non una sola Francia, ma quella del maresciallo Pétain a Vichy, quella del generale de Gaulle a Londra e quella dei soldati tedeschi ben installati nella Parigi occupata.

Avvenimenti che prendono vita in un lontano passato per concentrarsi nella Parigi della prima metà del novecento, sui lungo-Senna, nelle stazioni del metro parigino e in quel gioiello del castello di Chenonceau.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Andrea Garlinzoni

La Rocca di Orino: monografia

La Rocca di Orino: monografia di

LA ROCCA DI ORINOLe prime pagine e disegni di questa monografia sulla Rocca di Orino risalgono al 1969: cinquant’anni fa. Perché è passato così tanto tempo da quella prima sintetica stesura?Le ragioni sono diverse: allora ero un ventenne che non aveva ancora scoperto la vena narrativa e la voglia di scrivere. In secondo luogo, tutto quello che noi quattro amici avevamo fatto, scoperto e viss...

Racconti

Racconti di

RACCONTI raccoglie una decina di novelle e brevi storie.Sono racconti lunghi e corti, che possono tenere compagnia la sera prima di addormentarsi. Sono assaggi per conoscere l’autore e, magari, approfondire l’interesse destato con qualche suo romanzo.Di quali generi e periodi racconta l’autore? In ordine temporale, il primo racconto descrive qualcosa avvenuta nel 1450, l’ultimo, è dei giorni no...

Un uomo, un'epoca: Antologia biografica del Ten. Col. Umberto Maddalena 1894 -1931

Un uomo, un'epoca: Antologia biografica del Ten. Col. Umberto Maddalena 1894 -1931 di

UN UOMO, UN’EPOCAAntologia biografica del Ten. Colonnello Umberto Maddalena (14 dicembre 1884 - 19 marzo 1931)NUOVA VERSIONE - SONO STATI CORRETTI I POSIZIONAMENTI DELLE IMMAGINIL’Antologia biografica fa rivivere le parole e le frasi di libri editi nel 1930, 1931, 1938, ormai quasi introvabili, scritti dal Ten. Colonnello dell’Aviazione Umberto Maddalena e dai suoi compagni di volo: Guido Matti...

Elisabeth Brooks

Elisabeth Brooks di

Elisabeth Brooks 1983, anno di piombo e di sequestri. Perché Elisabeth Brooks, vittima innocente, è stata rapita? Don Vincenzo, alias Vince Contello, boss dei boss di Cosa-Nostra a New York, cosa vuole ottenere con quel rapimento? Perché la First Central Bank deve acquistare una banca in odore di mafia e con un’operazione ritenuta fallimentare? Il dio denaro e l’interesse degli azionisti dell...

Salaì - Un giorno con Gian Giacomo Caprotti, detto Salaì

Salaì - Un giorno con Gian Giacomo Caprotti, detto Salaì di

Un romanzo breve sull'eterno conflitto tra amore e odio, spirito e materia, bene e male. Un giorno tra le mura del castello visconteo di Pavia, nell'estate del 1509. Gian Giacomo Caprotti, detto il Salaì, dall'arabo "Salah" ovvero "diavolo", allievo di Leonardo, è stato sempre considerato un uomo molto particolare. Con il Maestro ebbe un rapporto controverso, testimoniato dal soprannome, ma ...

Bianca Maria Sforza: una biografia

Bianca Maria Sforza: una biografia di

Bianca Maria Sforza, una biografiaNello sviluppare il Romanzo “Quelli del Ducato” e il Saggio “Il Castello di Milano: come e quando sorse, com’era e quanto è cambiato nei secoli”, editi entrambi su Amazon, mi sono trovato ad approfondire la figura di Bianca Maria Sforza. Una donna senza dubbio sfortunata o disgraziata perché oggetto di trattative e facile pedina di Ludovico il Moro, che la usò ...