Dipingilo di Nero

Compra su Amazon

Dipingilo di Nero
Autore
Fabrizio Canciani
Editore
BETELGEUSE EDITORE
Pubblicazione
24 ottobre 2013
Categorie
Nel 1566, nel bosco della Merlata, lungo la strada che da Milano conduce verso Varese e Como, viene catturata la banda dei Legorini, un gruppo di briganti che rapinavano e uccidevano i viandanti. Uno dei due capi, Battista Scorlino, riesce però a rifugiarsi nel vicino monastero della Certosa di Garegnano. Sulle sue tracce si mette frate Tommaso Chabod, membro dei Passaggisti, gruppo religioso bollato come eretico dalla Chiesa e disposto a tutto pur di recuperare il Theonoston Liber Sextus di Gerolamo Cardano, un libro contenente studi sulla resurrezione dei morti. A Milano, ai giorni nostri, Diego Soriano, professore all’Accademia di Brera, inizia a interessarsi agli strani omicidi avvenuti di recente in città. I delitti sono collegati dal fatto che ognuna delle vittime possedeva un frammento di un affresco dipinto sul muro di un’osteria demolita a metà anni Cinquanta (la Melgasciada) e che si credeva perduto. Con l’aiuto della compagna e allieva Elena e della bibliotecaria Matilde,
Soriano scopre che l’osteria era stata in passato il rifugio dei Legorini e che l’affresco raffigura il patto di sangue tra i capi della
banda e contiene criptiche informazioni sul nascondiglio del Theonoston.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo