Chiuso per lutto: I casi di Petri e Miceli (Narrativa tea)

Compra su Amazon

Chiuso per lutto: I casi di Petri e Miceli (Narrativa tea)
Autore
Gianni Simoni
Editore
Tea
Pubblicazione
17 ottobre 2013
Categorie
Il commissario Miceli è al suo primo giorno di pensione, quando una lettera del Ministero lo informa che, a causa di un errore di calcolo, gli toccherà lavorare un altro anno. Tuttavia, nel frattempo, Grazia Bruni, fresca di nomina a nuovo commissario, ha preso servizio. Si ritrovano così a dover collaborare, gomito a gomito, l’esperto e saggio Miceli e la giovane e risoluta Bruni. E dietro le quinte, come sempre, c'è l’ex giudice Petri a dar loro una mano. Questa volta il caso, anzi i casi, di omicidio, sono due: due uomini assassinati con inaudita violenza. E il buon vecchio Petri, per una curiosa fatalità, li conosceva entrambi. Così, suo malgrado, si troverà personalmente coinvolto nelle indagini. E se, in un primo momento, le piste sembrano chiare, ben presto si confondono, si incrociano, sembrano diventare una sola, finché… si perdono tutte le tracce. A Petri, a lui solo, l’onere di conoscere la verità, ma di doverne portare il peso in silenzio.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Gianni Simoni

Tiro al bersaglio

Tiro al bersaglio di

«Il commissario Lucchesi possiede il fiuto, quell’istinto animale che lo porta a cogliere il dettaglio diabolico della verità. È il suo mestiere, il suo senso di stare a questo mondo»Corriere della seraUna mattina, all’alba, lo squillo del telefono tira giù dal letto il commissario Lucchesi: c’è stata una rapina al quartiere milanese QT8 ai danni di un vecchio droghiere, rimasto ucciso da un co...

Fiori per un vagabondo: Un caso di Petri e Miceli

Fiori per un vagabondo: Un caso di Petri e Miceli di

«Sono molti i magistrati scrittori. Tra loro Gianni Simoni si è dato alla letteratura con esiti intriganti.» Armandio Besio, LA REPUBBLICA«I suoi “gialli procedurali” sono ormai un caso letterario.» Nino Dolfo, CORRIERE DELLA SERA«Sa creare atmosfere realistiche e personaggi che si fanno amare.» Fabrizio Ravelli, LA REPUBBLICA«In tutta la sua vasta produzione giallistica Gianni Simoni non ha ma...

La scomparsa di  De Paoli: Un caso di Petri e Miceli

La scomparsa di De Paoli: Un caso di Petri e Miceli di

In un fossato, lungo una strada provinciale ai margini della città, la Polizia ritrova un cadavere reso irriconoscibile dall'azione impietosa dei topi. Cosa o chi ha ucciso quell'uomo senza identità e senza più nemmeno un volto? Un rapinatore inesperto? Un magnaccia violento? Un pirata della strada fuggito dopo l'incidente? Una morte così fa scalpore in una città di provincia come Brescia, ma p...

Omicidio senza colpa: Un'indagine del commissario Lucchesi

Omicidio senza colpa: Un'indagine del commissario Lucchesi di

Un vecchio professore da tempo in pensione, vedovo e solo, viene trovato impiccato nel salotto di casa sua. Una rapida occhiata alla scena è sufficiente al commissario Andrea Lucchesi per intuire che non di suicidio si tratta. Un ragazzino malconcio, l'aria impaurita e lo sguardo sfuggente è appoggiato al muro di un palazzo del centro di Milano; dietro l'angolo, per terra, un cappellino con qua...

Troppo tardi per la verità: Un caso di Petri e Miceli (Narrativa tea)

Troppo tardi per la verità: Un caso di Petri e Miceli (Narrativa tea) di

«Da Giancarlo De Cataldo a Gianrico Carofiglio sono molti i magistrati scrittori. Tra loro Gianni Simoni si è dato alla letteratura con esiti intriganti.» Armando Besio, la Repubblica Gianni Simoni un autore da oltre 100.000 copieÈ notte fonda: un'auto lanciata a gran velocità per le strade di Brescia travolge un uomo, lasciandolo sull’asfalto senza vita e dileguandosi. Sembrerebbe un triste ca...

Contro ogni evidenza: Un'indagine del commissario Lucchesi (Narrativa tea)

Contro ogni evidenza: Un'indagine del commissario Lucchesi (Narrativa tea) di

Milano. Una mattina, in un affollato ufficio postale del centro, entrano due uomini armati di pistola e a volto coperto: doveva essere una banale rapina, ma ci scappa il morto. Il commissariato competente, quello di piazza San Sepolcro, chiama la Omicidi, che manda il suo elemento migliore, il commissario Andrea Lucchesi. Ma a questi è sufficiente porre qualche domanda ai testimoni per fiutare ...