Il mistero di Calatubo

Un giorno di giugno nel piccolo paese di Calatubo un metodico professore di mezza età scompare e un giovane giunge nel commissariato a ricoprire la carica di commissario capo di quel luogo sperduto. Agostino Celesti è appena laureato e porta una ventata di nuovo e di strano. Non beve mai caffè, ma soltanto tè, possibilmente nero e alla menta e a sera ama studiare le stelle. Non ama guidare la macchina e preferisce di gran lunga andare in bicicletta, anche pedalando per chilometri e chilometri. Appena arrivato si trova a dover indagare su due delitti. Le apparenze direbbero che ancora una volta la mafia ha messo in atto la sua potenza di fuoco. Ma così non è. Un filo misterioso lega i due omicidi a quell’oscuro professore di Storia dell’Arte. Il giovane commissario, coniugando le più moderne tecniche investigative e la sua profonda curiosità per l’animo umano, troverà in un lontano passato la ragione d’essere dei due assassini e, a malincuore, arresterà il colpevole.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Maria Patrizia Salatiello

Una morte eccellente

Una morte eccellente di Maria Patrizia Salatiello Leone Editore

1950, Palermo. Un ragazzetto giunge in commissariato recando la notizia che il principe Filippo di Gangitano è stato ucciso nel suo palazzo di città. Giosuè Terranova, incaricato delle indagini, attraversa una città che prova a riprendersi dalla Seconda guerra mondiale alla ricerca dell’assassino. La rivalità tra i clan di mafia, gli interessi dietro alla riforma agraria e una platea di ...